La tana dei libri sconosciuti recensisce “Le note del destino” di Evelyn Storm

Ciao a tutti. Torno a pubblicare una recensione al mio libro. Questa volta si tratta di “Le note del destino”, a opera di “La tana dei libri sconosciuti”.

Titolo: Le note del destino
Autrice: Evelyn Storm
Genere: romantico
Caratteristiche: 197 pag. – formato digitale
Trama: Kyra e Tomas sono due ragazzi; rincorrono con successo il sogno di ballare e cantare. Si piacciono, si amano, vivono addirittura insieme! Cosa potrebbe frenare il loro idillio d’amore? Un piccolo particolare: sono fratellastri.  Fra mille contrasti da parte della famiglia e degli amici, nonostante le rivalità, riusciranno a godersi la loro relazione?
Scopritelo nella versione aggiornata e completa de “Le note del destino”, innamoratevi insieme a loro.
Link del libro: https://www.amazon.it/note-del-destino-Evelyn-Storm-ebook/dp/B00U7HGGDQ/ref=sr_1_5?ie=UTF8&qid=1513253395&sr=8-5&keywords=evelyn+storm
Link della recensione:
http://tanalibrisconosciuti.altervista.org/le-note-del-destino/
Recensione della Tana:
Le note del destino è un romanzo di Evelyn Storm che ho avuto il piacere di leggere in formato e-book. Ringrazio ancora l’autrice per avermelo passato, è stata una lettura davvero piacevole
In questo inizio di recensione, vorrei subito parlare di come abbia trovato il romanzo sia scorrevole che ben scritto dal punto di vista delle tematiche trattate. Queste molto delicate in alcune punti – come la crescita dei due personaggi e la scoperta di un amore da molti proibito e per questo reso ancora più difficile – sono affrontate in modo maturo e consono allo stile dell’autrice, di cui ho letto anche il precedente romanzo La voce del sentimento, che consiglio con gioia.
Nonostante le molte note di originalità del testo non sono riuscita a non farmi venire in mente in alcune parti i protagonisti del telefilm ‘I Cesaroni’. Non potete negare che alcune cose descritte nel libro, proprio a partire dall’amore visto all’inizio come tabù dalla stessa famiglia dei due fratelli acquisiti (e senza legami di sangue diretti) siano di rimando alla storia di amore tra Marco e Eva, anche se nel romanzo come è giusto che sia non ci sono riferimenti al telefilm o personaggi presi in prestito. Il collegamento è qualcosa che mi sono sentita di nominare perché, secondo la mia opinione, a chi è piaciuto il telefilm, soprattutto quell’aspetto dell’amore difficile da vivere, amerà questo romanzo di Evelyn Storm!
Oltre a questo, il romanzo è diretto a chi ha una grande passione, una di quelle che si cerca di portare a termine ad ogni costo. In questo caso sono danza e ballo, ma credo che quando Evelyn mi ha parlato delle grandi passioni che muovono coloro che davvero ci credono, il suo invito fosse aperto ad ogni sogno dei suoi lettori. Un’altra mia considerazione personale sui personaggi è che nella descrizione non sembrano avere l’età che l’autrice dà loro. Mi spiegherò ora meglio prendendo Thomas come esempio. Di lui, Evelyn, afferma essere diciasettenne e lo fa tramite delle informazioni come la scuola, la sua preparazione alla maturità, ma nel modo in cui si comporta, quel suo modo di pensare, me lo fa idealizzare in qualcuno di più grande. Come detto sopra questa è una nota soggettiva. Solo che a diciassette/diciotto anni i ragazzi non sembrano, per lo meno quelli che vedo io, mai così sicuri e presi dalle proprie decisioni. E’ anche vero che che fare di tutta l’erba che si ha un solo fascio è sbagliatissimo… perciò qui magari sbaglio io.
Continuando a parlare dei personaggi sono rimasta esterrefatta (non ho ancora capito se in senso buono xD) al mio incontro con i nomi Yoshie e Riku. Ammetto che all’inizio non avevo ben capito che fossero giapponesi, di conseguenza non capivo come nomi del genere potessero c’entrare senza la possibilità di una spiegazione insieme a tutti quei nomi italiani. Poi ho collegato, se Yoshie è giapponese e Riku è sua sorella, logico che lo è pure lei!
A volte quando Thomas e Kyra (i due protagonisti) si ritrovavano riuniti con gli amici di entrambi ho trovato difficile riuscire a seguire tutte le dinamiche e le varie conversazioni perché entravano in gioco davvero molti personaggi diversi tra loro e importanti quasi allo stesso modo per la comprensione totale delle vicende. A proposito di Thomas e Kyra, complimenti per la divisione in pov e per la scelta di comunicare al lettore ogni qualvolta si entrasse nella logica, nel punto di vista di uno dei due. La cosa che non mi è chiara, e forse Evelyn in un commento qui sotto potrà spiegare, è la decisione di riscrivere il nome dello stesso narratore anche due o tre volte di seguito. Difatti mi sarei aspettata di vedere il cambiamento di nome solo quando si cambiava il punto di vista e non anche quando narrava la stessa persona ma con scarto di tempo. Anche perché – l’autrice mi correggerà se sbaglio – in altri casi ha scritto in corsivo che so ‘di sera’ – ‘più tardi’ – ‘un’ora precisa’per indicare appunto lo scarto di tempo tra un momento e l’altro delle confidenze dei due protagonisti. Perciò il vedere in grande il nome di Thomas o Kyra, anche quando continuavano poi a parlare loro, mi ha fatto confusione…
Tornando a parlare della scorrevolezza del romanzo, come detto in principio, vorrei sottolineare il fatto che a parte queste accortezze di stile per cui ho dovuto frenare alcune volte la lettura, ho trovato delle sviste di battitura che vorrei qui segnalare non per infierire sull’autrice ma semplicemente perché credo che questo sia uno dei mie compiti di recensore. Se Evelyn vuole trasformare il suo e-book in un cartaceo, è giusto che le dica queste cose, naturalmente con tanto affetto e gli auguri migliori che le possa farle per le sue pubblicazioni.
Proprio all’inizio del romanzo, dove è Kyra che inizia parlare alla riga sei ho trovato un ‘… vuoto che…’  tutto attaccato ed essendo all’inizio della storia si nota molto e sempre in questa prima pagina ho scorto un ‘troviato’ al posto del corretto ‘trovato’. L’ultima cosa che ho da segnalarti è un ‘… se continua…’ scritto attaccato all’inizio della pagina ottantacinque (del mio ebook reader).
P.S. Il tutto è stato corretto già da tempo. Avendo rifatto la versione. 😛
Sono tutti accorgimenti che possono sfuggire, per questo cerco sempre di far leggere ciò che è mio e che poi pubblico a delle persone che poi mi dicono quello che noto. Ripeto: sono delle sottigliezze. La maggior parte dei lettori non le avrà nemmeno notate e non le segnalo all’autrice per essere pignola ma nella speranza di esserle utile con la mia recensione. Detto questo credo di aver detto tutto ciò che avevo in mente e che mi ero appuntata per il mio parlare di questo romanzo.
Le note del destino in poche parole: è stata una lettura piacevole e sono convinta che a chi è amante delle storie d’amore – non vi dico se il lieto fine è presente o no – questa storia prenderà davvero molto!
 
-Hanna M.

Annunci

Seconda tappa del Blog Tour “Antonio & Anna – Un amore infinito” di Ilenia Leonardini. La recensione del libro

Buongiorno. Questa è la seconda tappa del Blog Tour dedicato al libro “Antonio & Anna – Un amore infinito” di Ilenia Leonardini. Ecco la recensione del suddetto romanzo.

LA RECENSIONE
L’autrice ha dedicato il suo libro al padre, ma è un omaggio anche alla madre. Passo dopo passo, il lettore è accompagnato a scoprire il loro amore, da quando si sono conosciuti da giovani agli ultimi anni insieme. Il sentimento che unisce Antonio e Anna è puro, genuino, totale, profondo, ma non è tormentato, perché ricambiato. Tanto da essere unico, fin dai primi istanti. E come un bocciolo di rosa è cresciuto ed è maturato, evolvendosi in qualcosa di così speciale che non potrà mai morire, in questa vita come nell’altra.
Ovviamente, però, il romanzo contiene anche altro. Si conoscono le due famiglie dei protagonisti, i loro amici, e si conosce un po’ meglio la stessa autrice, dalla nascita all’età adulta. E nonostante sia una storia vera, non stanca, non annoia. Ma anzi, proprio perché realmente accaduta, stimola un maggior interesse a volerne proseguire la lettura e saperne la fine.

La SINOSSI
Lʼunica cosa per cui valga la pena lottare è lʼamore. Lʼhanno capito subito Antonio e Anna, tra cui scatta unʼattrazione irresistibile.
Anna non avrebbe mai immaginato di potersi innamorare così in fretta, invece il suo tenero sentimento è ricambiato in tutto e per tutto da Antonio; sfociando per entrambi in qualcosa di unico e di totalizzante.
Attraverso la loro storia, fatta di avvenimenti gioiosi e difficoltà della vita, non potranno sottrarsi al loro destino di vivere un grande amore con la A maiuscola, capace di resistere a tutto e di perdurare per sempre.
Il LINK

DUE CARD CON ESTRATTO


CONTATTI DI ILENIA LEONARDINI
Blog personale: http://lecreatureletterariediilenialeo.blogspot.it/
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Ilenialeonardini77autrice/?ref=aymt_homepage_panel

Una nuova uscita di Butterfly Edizioni e 4 loro titoli in offerta

Ciao a tutti. Con l’avvicinarsi del Natale, ne approfitto per segnalarvi una storia dolcissima, che per tutto il mese di dicembre resterà in offerta! Si tratta di “Tutta la neve del cuore” di Giovanni Novara.

Titolo: Tutta la neve del cuore
Autore: Giovanni Novara
Casa editrice: Butterfly Edizioni
Collana: Digital Emotions
Genere: rosa contemporaneo
Prezzo: 2,99 € [Il romanzo resterà in offerta per tutto il mese di dicembre a 0,99 €]
Data di uscita: 12 dicembre 2017
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Link: https://www.amazon.it/dp/B07875H7GB/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1513087069&sr=1-1&keywords=tutta+la+neve+del+cuore
Sinossi:
Per Ginny il Natale è sempre stato un momento felice, fino a quando una lettera ha frantumato ogni sua certezza. A 25 anni si ritrova single, dopo una storia finita male che l’ha resa insicura e convinta di non meritarsi l’amore di nessuno. Persino la sua famiglia disapprova le sue scelte di vita, e tutto questo la fa sentire incompresa e sola. Fingersi forte davanti agli altri diventa ogni giorno più difficile… Il destino poi sembra farsi beffe di lei facendole incontrare Nataele. Non solo lui ha un nome che le ricorda i momenti felici che non rivivrà mai più, ma è anche un valido candidato per il posto di lavoro che ha sempre sognato. C’è qualcosa in lui che la attira come una calamita, ma il suo cuore cinico e gelido non le permette di lasciarsi andare. Ma complice la neve, l’avvicinarsi del Natale e la magia di Parigi, Ginny scoprirà che l’amore è l’unico rischio che vale la pena di correre…

Inoltre, fino alla fine di dicembre, 4 titoli della Butterfly sono stati scelti dalle promozioni di Amazon e sono in offerta a 0,99. Ecco la card che trovate anche nella pagina Facebook.

La recensione de “La tana dei libri sconosciuti” al mio libro “Evanescent Appearances”

Terminata “l’avventura” dell’#intervistaallautrice, oggi posto invece la recensione che “La tana dei libri sconosciuti” ha fatto sul mio libro “Evanescent Appearances”.

Quanto segue è stato scritto da Hanna, de “La tana dei libri sconosciuti”:
La copertina, il primo contatto che si ha con un qualsiasi romanzo, in questo caso mi ha folgorato! Il primo piano di una ragazza, evanescente, ferita e con metà della bocca colorata di rosso – a mio avviso dettato più dà del sangue che da un rossetto – ha attirato la mia attenzione su ciò che potesse esserle successo. Inoltre, il sentore che lei facesse parte di un passato da scoprire, ovviamente tramite le parole dell’autrice, non mi ha mai abbandonato. Non lo ha fatto nemmeno quando, studiando la copertina, ho notato un ragazzo alla sua sinistra, di figura più piccola rispetto a lei (come se fosse in lontananza) e una grande casa, sempre alle sue spalle […]
Lo avete letto? O acquistato? Cosa ne pensate?
Seguite il link per scoprire che cosa penso dell’intero romanzo ^-^
http://tanalibrisconosciuti.altervista.org/recensione-evanescent-appearances-evelyn-storm/
Ecco comunque i dati del libro e la recensione anche qui.
Titolo: Evanescent Appearances
Autore: Evelyn Storm
Genere: Paranormal Young Adult
Caratteristiche: cartaceo – digitale – 164 pp.
Trama: La mente razionale di Brandon, giovane studente inglese, è messa a dura prova da una inaccettabile realtà: gli spiriti lo cercano. Così, lʼequilibrio della sua vita tranquilla sembra ormai lontano, perché costretto a confrontarsi con chi non appartiene più al mondo dei vivi. Ben presto il suo approccio allʼimmaginario si trasforma in un vero salto nel vuoto, perché chiamato da quelle stesse entità a scoprire segreti intessuti di mistero. In tutto questo lʼunica che è in grado di arrivare al suo cuore è una bellissima ragazza evanescente, con la quale instaura un rapporto particolare.
É chiaro a tutti, però, che il loro destino non prevede che possano stare assieme, perché anche solo toccarsi è un tentativo inutile e disperato. Riuscirà Brandon a capire cosʼè accaduto a quei fantasmi con i soli indizi in suo possesso?

Recensione Tanosa:
Se spulciate tra i romanzi già letti (nella Tana) e poi recensiti, scoprirete che questo non è il primo romanzo dell’autrice Evelyn Storm che conosco e di cui vi ho parlato con vero piacere.
E, se nelle altre recensioni, mi capitava di dire che la storia dei protagonisti fosse troppo ‘rosa’ (mio personalissimo parere, lei lo sa), qui ci si avvicina molto di più a quello che è il mio genere preferito e, dunque, che emozione essere arrivata fino alla fine della storia!
Andiamo per ordine o non riuscirò a dire tutto ciò che mi sono segnata da condividere con voi.
La copertina, il primo contatto che si ha con un qualsiasi romanzo, in questo caso mi ha folgorato! Il primo piano di una ragazza, evanescente, ferita e con metà della bocca colorata di rosso – a mio avviso dettato più dà del sangue che da un rossetto – ha attirato la mia attenzione su ciò che potesse esserle successo. Inoltre, il sentore che lei facesse parte di un passato da scoprire, ovviamente tramite le parole dell’autrice, non mi ha mai abbandonato. Non lo ha fatto nemmeno quando, studiando la copertina, ho notato un ragazzo alla sua sinistra, di figura più piccola rispetto a lei (come se fosse in lontananza) e una grande casa, sempre alle sue spalle.
Incuriosita da tutti questi elementi, sono andata a leggere la trama: ho scoperto così che il protagonista, Brandon, si troverò davanti a una dura realtà, accettare che degli spiriti lo stanno cercando e tentano in ogni modo di mettersi in contatto con lui. Che cosa vorranno e, soprattutto, saranno violenti, in cerca di grane nei suoi confronti o solo smarriti?
A tutto questo si unisce una conoscenza, sempre più profonda, della famiglia e degli amici di Brandon. Non mancheranno, infatti, litigi, storie d’amore non subito accettate, lavori rifiutati per inseguire un proprio sogno, ma il fulcro di tutto sarà la quotidianità di Brandon interrotta da fantasmi di ragazze, fantasmi di gatti e di miagolii sospetti.
La forza dell’autrice in questa storia è stata, almeno secondo il mio parere, quello di avere la capacità di intrattenere il lettore e farlo riflettere e creare teorie su chi fosse quell’evanescente ragazza, che cosa il gatto cercasse di comunicargli e cosa tutto questo c’entrasse con lui, la sua famiglia e soprattutto la sua casa.
Brandon, con coraggio e un cuore sempre più infatuato, dovrà decidere di chi fidarsi, cos’è vero e cosa no: interpretare sussurri, azioni appena velate e i propri sentimenti. Cosa non da poco considerando la sua giovane età i colpi di scena sempre in agguato.
 
Il passato tornerà ad essere presente…
 
E voi, siete pronti ad affrontare la verità?

L’#intervistaallautrice a Dalila Porta

Ciao a chi passa di qui. Ieri, per problemi tecnici vari è saltata l’#intervistaallautrice del giovedì, che comunque sarà l’ultima, per cambio di programma. Dalila Porta ha risposto alle mie domande. Ma prima pubblicizzo un suo libro.

La sinossi: Papercut è spaccato a metà fra un passato che gli si è attaccato addosso come una piaga e un futuro che non sembra brillare. Sarà California, strampalata ragazza dall’inconscio serrato, a spianargli la strada per una vita qualunque, banale, noiosa, eppure sicura e serena. “Voleva chiamare aiuto, ma allo stesso tempo temeva che se l’avesse fatto loro l’avrebbero trovata. Dunque rimase in silenzio (…) Aveva paura di voltarsi, di muoversi. Respirava piano. Aveva paura. Annie Aveva paura. Annie. Aveva paura.” Quand’è che una persona può affermare di stare bene? Annie, sorella di Papercut e personaggio chiave del romanzo, non riesce mai a capire come si sente. Tormentata da immagini spaventose e tetre fantasie, Annie viene privata di tutte le gioie dell’infanzia e dell’adolescenza. Ansie, paure e incertezze si proiettano nel suo acerbo mondo interiore sotto forma di allucinazioni. Saranno loro a spingerla verso la follia?
Il link del libro: https://www.amazon.it/Hotel-California-Storia-una-paranoia/dp/8899816778/ref=sr_1_5?ie=UTF8&qid=1511516741&sr=8-5&keywords=dalila+porta
L’intervista:
1) Dalila, cosa puoi svelarci su di te che nessuno sa?
Ciao Evelyn, mi scuso per il ritardo della risposta, lavorando in ufficio ho finito molto tardi!!! Qualcosa su di me che nessuno sa la tengo segreta per il momento, i segreti li condivido solo con gli amici. ^_^
2) Come ti sei avvicinata alla scrittura?
Quando ero alle scuole medie. Ero indecisa se fare l’avvocato o il giornalista, solo che poi non ho fatto né l’una né l’altra cosa. L’amore per la scrittura mi è comunque rimasto, i temi delle medie andavano bene, ho cominciato a scrivere delle storielle di poche pagine, poi ho continuato nel tempo con blog e diari fino al primo romanzo.
3) Se fossi una scrittrice del passato, chi saresti?
Mi piacerebbe essere Mary Shelley.
4) Su un’isola deserta quali libri porteresti?
Il sentiero dei nidi di ragno di Calvino,
L’uomo che ride di Hugo,
Il gigante sepolto di Ishiguro.
5) Quando scrivi, cosa esprimi?
Non so se ho capito bene la domanda, comunque mi piace scrivere storie probabili, una rielaborazione di cose vissute direttamente o sentire mescolate a fantasia.
6) La tua produzione letteraria di quanti libri è composta?
Ad ora sono 3 i romanzi pubblicati, due in self, il terzo con la casa editrice Eretica Edizioni. In stesura, a rilento purtroppo, il quarto.
7) Riassumici la storia che ti sta più a cuore tra quelle scritte scritte da te.
Purtroppo non mi è possibile scegliere! Come si potrebbe scegliere un figlio e definirlo il preferito, quando i figli si amano tutti allo stesso modo?
Adesso ovviamente mi sento più vicina all’ultimo pubblicato, perché è appena uscito in pratica e anche perché ci sto lavorando molto… Adoro il mio ultimo romanzo, che è ispirato al mondo della musica e trasforma le canzoni e le mie strofe preferite in personalità.
8) Come scegli i personaggi?
Li creo, li modello da sogni, immaginazione, persone incontrate per caso, sconosciuti sugli autobus.
Un mio personaggio può avere la giacca tinta di rosso come la ragazza misteriosa seduta in metro e i capelli dello stesso colore della cassiera al supermercato. Per le personalità, ci metto tempo a costruirle…
9) Come ti pubblicizzi?
Sto provando sui social. A novembre ho fatto una presentazione presso Radio AUT di Pavia, tenterò di organizzare altre presentazioni. Ho anche realizzato un booktrailer per l’ultimo romanzo, girato e ideato da me.
10) Parlaci di un sogno nel cassetto e di un progetto a breve termine…
Un sogno nel cassetto ha poco a che vedere con la scrittura, vorrei tanto lavorare per qualche associazione che si prende cura di bambini senza famiglia. Nel frattempo, continuerei a scrivere.

A gennaio 2018 apre la Hot Edizioni

Buongiorno. Per chi si interessa a Butterfly Edizioni c’è una notizia nuova di zecca. Ecco il comunicato, ma prima, i due loghi:


“A gennaio la nostra attività compie 7 anni, in questo tempo siamo cresciuti molto, in termini di visibilità, autori e soprattutto vendite, affiancandoci spesso ai numeri dei big dell’editoria. Ma la Butterfly Edizioni rimane comunque una delle poche case editrici che non pubblica erotici, pertanto – visto anche l’assillante interesse da parte di tante autrici – abbiamo deciso di aprire un nuovo marchio editoriale per lanciarci in questo genere. Nasce così – ufficialmente a gennaio 2018 – la Hot Edizioni, diretta da due nostre autrici bestseller: Angela Castiello e Rujada Atzori, con la supervisione di Argeta Brozi, fondatrice di entrambi i marchi.
La Hot Edizioni si prefigge di pubblicare romanzi erotici, dark romance ed erotic suspense. Siamo quindi in cerca di nuovi autori da lanciare, l’email a cui inviare i manoscritti è: hotedizioni@gmail.com.
I romanzi non dovranno superare le 650 mila battute e i tempi di lettura sono di circa 2 mesi.
Cerchiamo romanzi di qualità, emozionanti e sensuali. 
Due autrici hanno già firmato il contratto con noi e verranno lanciate tra il mese di gennaio e febbraio, sia in ebook che in cartaceo.
Sei hai scritto un libro, mandacelo! Il prossimo autore potresti essere proprio tu!
Tutti possono diventare degli scrittori, noi ci impegneremo per farli diventare scrittori di successo.
Al momento ci potete trovare qui: https://www.facebook.com/hotedizioni/
Il sito è in costruzione.”

L’#intervistaallautrice ad Alessia D’ambrosio

Salve a tutti. E’ giovedì e il giovedì è il turno de l’#intervistaallautrice. Alessia D’ambrosio ha risposto alle mie domande. Al termine troverete la sua biografia, ma prima di tutto, vi lascio con la pubblicità a un suo libro.

La sinossi: Quando la vita che stai vivendo non ti offre più nulla, hai un’unica possibilità: cambiare.
Isabella sogna un lavoro migliore, un riscatto in campo sentimentale, una vita sociale più dinamica. È con questi propositi che vola alla volta di Londra, città che le è sempre rimasta nel cuore. Durante la prima uscita con i suoi nuovi amici, Isabella si imbatte in Christopher, giovane avvocato in cerca di indipendenza. Complice un drink di troppo, i due ragazzi vivranno una notte di passione che li segnerà profondamente.
Sebbene Isabella e Christopher decidano di dimenticare quell’episodio e continuare i propri percorsi su binari differenti, il destino si metterà in mezzo per farli incontrare di nuovo. Ma quanto vale una passione? E se in gioco ci fosse il vero amore? Christopher sarebbe disposto a rinunciare alla stabilità tanto agognata per una sconosciuta? E Isabella si precluderebbe davvero la possibilità di vivere una vera favola, con tanto di principe azzurro, per una storia che forse non ha futuro?
Due rette parallele non possono incrociarsi, ma è davvero così semplice smettere di provarci?
Il link: https://www.amazon.it/Come-rette-parallele-Uncrossed-1-ebook/dp/B0761LB9ZR/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1510767016&sr=8-1&keywords=come%20rette%20parallele
L’intervista:
1) Alessia, cosa puoi dirci su di te?
Buongiorno a tutti;) mi presento. Sono una scrittrice in erba, un’ex cantante e attrice. Una moglie e una mamma di due bambini e una commessa part-time in un negozio di abbigliamento a Roma. Scrivo sul mio blog http://www.cistodentromanontroppo.com e da lunedi ho dato il via a un nuovo gruppo su facebook legato al blog per discutere di musica, libri e altre passioni. Poi ho finito il tempo della giornata…purtroppo.🤣
2) Da quanto scrivi?
Scrivo da poco, ma allo stesso tempo da sempre. Ho scatole di lettere mai spedite e diari zeppi di parole. Ma solo dall’anno scorso sono riuscita a mettere insieme i pezzi per qualcosa di senso compiuto. Per me é un enorme traguardo.
3) Cosa provi quando ti dedichi alla scrittura?
Scrivere mi rilassa. Ho iniziato la stesura di Come Rette Parallele durante le notti insonni a causa dei risvegli della mia bimba. Avevo un diavolo per capello ed ero ingestibile a causa della stanchezza. Poi ho iniziato a scrivere e mio marito (che non sapeva del romanzo) un giorno mi ha detto: come mai sei più tranquilla? …. ecco la magia della scrittura. Entro in un mondo tutto mio, in cui posso fare quello che voglio e rilassarmi.
4) Che consiglio daresti a chi volesse seguire questa strada?
Umiltà. Scrivere non é semplice e mi fa ridere chi ha la presunzione di aver scritto un libro solo e considerarlo capolavoro. Scrivere richiede esercizio, studio e ricerca e tutto questo si acquisisce solo con il tempo e l’esperienza.
5) Agenzie letterarie, case editrici medie/piccole/grandi o self publishing?
Io ho pubblicato con LesFlaneurs Editore e non credo che senza il loro aiuto sarebbe uscito il buon prodotto che é adesso. Per quanto mi riguarda casa editrice, assolutamente. Ma non disdegno il self se seguito da un buon editing.
6) Quali sono i generi letterari che preferisci?
Amo la narrativa, i romance e il pulp di Ammaniti. Spazio nelle letture come nella musica.
7) Quanti libri hai scritto?
Uno solo e ho in stesura il secondo capitolo della serie Uncrossed di cui Come Rette Parallele é il primo.
8) Come e dove ti pubblicizzi?
Su facebook, all’interno dei vari gruppi. Ma essendo una chiacchierona, mi capita spesso di pubblicizzarmi anche con persone che incontro per strada🤣🤣
9) Come scegli le trame e i personaggi?
Non so darti una vera risposta. Ho un quadro nitido di quello che voglio scrivere e mi viene di getto. Non sono io che scelgo, ma la mia mente. É da folli?
10) Dove ti aspetti di arrivare?
Esattamente dove sono ora. Per me essere a questo punto é già tantissimo. Tutto quello che verrà sarà una bellissima sorpresa.
11) Un progetto a breve termine di cui parlarci…
Ampliare il blog e farlo crescere. Ci sto lavorando molto. Terminare la serie Uncrossed e iniziare la nuova storia che ho in mente🤗🤗
Biografia dell’autrice:

Segnalazione “Gli amori impossibili dei cavalieri di Malta” di Paolo Gambi

Buon pomeriggio. Vi parlo di un autore e un giornalista dal curriculum notevole: Paolo Gambi. Sotto trovate il suo percorso, l’elenco dei suoi scritti e i suoi risultati, compreso l’ultimo libro “Gli amori impossibili dei cavalieri di Malta”, di cui pubblicizzo subito le notizie.”

Gli amori impossibili dei cavalieri di Malta.
Il nuovo romanzo di Paolo Gambi svela un volto inedito dell’antico Ordine religioso-cavalleresco.
Dopo aver scritto una ventina di libri di crescita personale, religione, spiritualità e psicologia (pubblicati metà nel Gruppo Mondadori, Piemme e Sperling&Kupfer, metà con altri editori
tradizionali), Paolo Gambi ha scelto il self-publishing per questo suo secondo testo di narrativa. Un testo che vuole raccontare storie d’amore impossibili, contornate dalla nobile cornice degli ambienti dell’Ordine di Malta.
Il romanzo è ambientato per metà nel presente, in quell’Ordine di Malta “romano” protagonista di recenti cronache. L’altra metà è ambientata nel medioevo, nella Terra Santa dove i cavalieri, allora detti “ospitalieri”, avevano appena iniziato la loro avventura.
In entrambe le collocazioni temporali l’autore svela un volto inedito della vita dei cavalieri. Un volto costruito nella sua verosimiglianza dal colloquio con molti cavalieri del presente e cesellato da accurate ricerche storiche.
Il precedente è il testo “Chevaliers de Malte” (Éd. Flammarion, 1957) di Roger Peyrefitte. Come dichiara Gambi: “fare lo scrittore oggi è un po’ come fare il DJ: bisogna solo remixare in nuove
forme ciò che qualcun altro prima di te ha già scritto”.
Gambi è infatti stato il primo autore a cui gli eredi di Giovannino Guareschi hanno dato il permesso di scrivere un racconto di “fan fiction” sul “Mondo piccolo” di don Camillo e Peppone.
Dopo il successo del romanzo “La spina nel cranio” (recentemente tradotto in portoghese ed in uscita nei mercati anglosassoni, tedeschi ed ispanici), con questa storia di genere “romance” Gambi
ha scelto l’Ordine di Malta come primo tassello della sua svolta artistica: raccontare con la narrativa la Chiesa cattolica contemporanea ed inserire nelle vite dei personaggi le dinamiche
della crescita personale, del coaching e dei mondi affini alla Programmazione Neuro Linguistica (PNL).
La copertina è stata disegnata da Fabio Visintin, vincitore di Lucca Comics e Comicon e disegnatore di copertine per autori come Camilla Läckberg, Liza Marklund o Henrick Mankell.
La trama
Nella Roma dei giorni nostri un cavaliere di Malta di 80 anni, Fra’ Bertrando de Villaret, incontra la donna di cui era innamorato da ragazzo. E da quell’incontro rimette in discussione tutta la sua vita e si inserisce in una logica di radicale cambiamento. Per questo deve affrontare le complesse trame ordite da un potente prelato.
Nella Terra Santa del “200 un cavaliere di Malta diciottenne, Fra’ Bertrand de Villaret, incontra una ragazza araba quindicenne e si innamora perdutamente di lei, costringendosi, pur di poterla
conquistare, a viaggi avventurosi ad Aleppo, Antiochia, Gerusalemme, fra assassini, mori e crociati.
I due cavalieri sono uniti, al di fuori della logica del tempo, da uno stemma misterioso fatto di corvi e tortore, di cui nessuno ha mai saputo dare una spiegazione convincente.
Ma sono soprattutto uniti dalla forza dell’amore, che scardina qualunque logica umana.
Nobiltà, cavalleria, sapori medievali e contemporanei si mischiano in un turbinio di cambiamento interiore che può trovare approdo solo nell’amore più pieno e profondo.
IL LIBRO È DISPONIBILE IN FORMATO EBOOK E CARTACEO SU AMAZON:

Quattro domande all’autore
Perché raccontare la Chiesa cattolica con la narrativa?
“Quando fra cinquant’anni guarderemo a questa fase storica ci renderemo conto che stiamo vivendo gli ultimi vagiti dell’identità cattolica in Italia ed in Europa. Ogni giorno si assiste allo
smantellamento di ciò che è stata la più straordinaria ed incredibile esperienza della storia. Credo valga la pena per un narratore di dedicarsi a questo passaggio che segna un cambiamento epocale. Anche per capirne le dinamiche ed i perché”.
Perché l’Ordine di Malta?
“L’Ordine di Malta rappresenta forse l’ultima spina di Medioevo conficcata nella Chiesa cattolica moderna e post-conciliare. Comprenderne gli sviluppi, proprio come ai tempi di Peyrefitte, significa comprendere cosa era la Chiesa fino a poco tempo fa e cosa potrà sopravvivere nel futuro dell’antico universo medievale”.
Perché un romance e le storie d’amore?
“Perché è solo di fronte all’amore che le persone, ed anche i personaggi, riescono ad essere veramente se stessi, facendo decadere tutto l’apparato di costruzioni sociali, norme umane ed
ipocrisie pontificie. È solo di fronte all’amore che anche la Chiesa cattolica può mostrare il suo vero volto”.
Dopo aver pubblicato libri con i più importanti editori italiani ore la scelta è quella del selfpublishing.
Come mai?
“Semplicemente perché il mondo corre terribilmente e bisogna esplorare tutte le potenzialità che la tecnologia ci mette a disposizione”.
L’autore, Paolo Gambi

Paolo Gambi è uno scrittore e giornalista. Cresciuto in Romagna, è stato assistente alla facoltà di Giurisprudenza di Bologna (con dottorato in diritto canonico ed ecclesiastico), dove si era laureato, prima di scegliere il giornalismo e finire a Londra. Dopo un’esperienza al Financial Times è diventato contributing editor del Catholic Herald. Tornato in Italia si è diviso fra la stampa locale e quella nazionale, curando rubriche per riviste (Vero, Stop) e lavorando per media cartacei (La Voce
di Romagna in primis) e televisivi locali. Vincitore del Premio Guidarello per il giornalismo d’autore nel 2012 e del premio “Rimini Europa” nel 2016.
Nel frattempo la laurea in psicologia a Cesena, il master in neurosemantica ed il tuffo nei mondi della crescita personale. Divenuto mental coach ha lavorato con tennisti dei circuiti ATP e WTA e ha fatto formazione per aziende in Italia e nel Principato di Monaco, dove è stato nominato “testimonial del mese della cultura italiana” dall’ambasciatore italiano nel 2014.
Ottiene intanto per due anni la cattedra a contratto in Teorie e Tecniche di Comunicazione presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Sant’Apollinare”, ed insegna come visiting presso
l’Università della Svizzera Italiana (USI).
Pubblica il primo libro con Piemme nel 2007. Con Piemme ne pubblicherà altri nove, uno con Sperling&Kupfer, e vari altri con altri editori (Guido Veneziani, Gangemi, Fede e Cultura, ecc.).
Tutti saggi su religione, spiritualità, psicologia e crescita personale. Per dieci anni è stato a fianco al Cardinal Ersilio Tonini, di cui ha curato l’autobiografia ed altri due libri. Ha scritto libri anche con Ettore Gotti Tedeschi (l’ultimo, “Mammona”, in self-publishing qui
https://www.amazon.it/Mammona-Basta-Ferrari-dirsi-ricchi/dp/1549664441/), Alessandro Cecchi
Paone, Gustavo Raffi, Alessandro Meluzzi, Raoul Casadei. L’elenco completo è qui
http://paologambi.com/libri
Nel 2017 sceglie il self-publishing, pubblicando il suo primo romanzo, “La spina nel cranio”.
Un totale di quasi 25 libri pubblicati, oltre 100.000 copie vendute.
Dicono di lui
“Ha avuto la brillante idea di mettere la minigonna alla teologia” (Il Corriere della Sera, 1 settembre 2007)
“Lui sì che ha il dono della parola! ” (Cardinale Ersilio Tonini)
“Un intellettuale di primissimo piano” (Alessandro Cecchi Paone)
http://www.paologambi.com
Instagram: https://www.instagram.com/paologambi/

L’#intervistaallautrice a Barbara Pedrollo.

Buongiorno, come ogni giovedì riprende la rubrica l’#intervistaallautrice secondo il gruppo Facebook “Le regine del nostro mondo”. Barbara Pedrollo ha risposto alle mie domande. Pubblicizzo anche un suo libro e, in fondo a tutto, la sua biografia.
Il suo libro.

La sinossi: Logan è un drago d’oro, non ha mai creduto nell’amore vero. È un guerriero che ha sempre pensato solo a lottare per il suo popolo. Quando vede per la prima volta gli occhi di una giovane del suo clan, si ricrede. Ma la paura di amare davvero lo bloccherà varie volte. Per amare sul serio, dovrà abbattere tutte le barriere che ha messo attorno al suo cuore. Dana è un drago blu, ha molti secoli in meno di Logan. Lo ama fin da quando era una bambina e, adesso vuole diventare una guerriera del clan anche lei. Insieme, affronteranno un destino pieno di prove ed ostacoli. Insieme, abbracceranno un fato più grande di loro. I draghi d’oro sono tornati.
Il link: https://www.amazon.it/rinascita-drago-stirpe-draghi-Vol-ebook/dp/B06XS1427Z/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1510170623&sr=1-1&keywords=barbara%20pedrollo
L’intervista.
1) Barbara, raccontaci in sintesi chi sei e cosa fai nella vita di tutti i giorni.
Nella vita di tutti i giorni sono anche una mamma.
2) Perché hai scelto di dedicarti alla scrittura?
Perché leggere e scrivere sono sempre state le mie passioni più grandi fanno parte di me. Scrivere mi scorre nelle vene.
3) Scrivere era il lavoro/hobby che volevi fare da bambina?
Sì, lo è sempre stato. Adesso è una parte integrante della mia vita e della mia giornata.
4) In media quanto leggi?
Dipende dai periodi, anche quattro libri a settimana. Alle volte anche di più.
5) Generi sì e generi che proprio non ti piacciono.
Leggo di tutto. Non ci sono generi che detesto, il mio genere preferito è il Paranormal Romance.
6) Quanti libri hai scritto?
Ho scritto quattro libri e sto per finire il quinto. 🙂 Poi scrivo tantissimi racconti e anche poesie.
7) Parlaci di un tuo libro e dei suoi personaggi.
Guarda il mio più grande amore è il fantasy e la mia saga sui draghi ne è la prova. XD Sono innamorata dei draghi da sempre, sono le mie creature preferite e su di loro ho creato il mio mondo. Tengo moltissimo alla Stirpe dei draghi ma oggi vorrei parlarti di un libro di romance contemporaneo che ho pubblicato l’anno scorso si chiama Resta nel mio cuore. Parla di violenza sulle donne e della forza di dire basta. Ma parla anche di una storia d’amore vera che dà la forza alla protagonista di credere di nuovo nel vero amore quello giusto. 🙂 Sono molto affezionata a questa storia perché purtroppo è un tema ancora molto attuale.
8) Come prendi spunto per le tue storie?
Sono loro che trovano me.
9) Hai dei rituali di scrittura? Tipo scrivere di notte ecc.?
No, non ho dei rituali veri e propri. Mi organizzo il tempo durante la giornata e scrivo in quei momenti.
10) Come ti pubblicizzi in giro?
In realtà di spam ne faccio poco ma cerco di pubblicizzare i miei libri di più ad esempio appena escono. E poi sui gruppi qui su Facebook.
11) Svelaci un grande sogno che vorresti realizzare e un progetto a breve termine…
Il progetto a breve termine è il quarto libro sui draghi. Poi ci sono altre cose ma non mi sbilancio troppo. Un grande sogno che vorrei vedere realizzato è che tutti gli autori fossero trattati allo stesso modo senza distinzioni di nessun genere. Perché alle volte si fanno differenze tra autori Self e quelli invece pubblicati da CE. Ma so che non è una cosa semplice da realizzare.

La biografia dell’autrice.
Barbara Pedrollo nasce a Torino nel giugno del 1977. Ama leggere e scrivere fin da bambina. Queste sue passioni sono cresciute con lei. Oggi scrive storie d’amore un po’ fantasy e un po’ contemporanee. Adora leggere e scrivere Paranormal Romance. Sulla pagina Facebook Lastirpedeidraghi si possono leggere estratti e novità sui suoi libri. Sul sito mEEtale si possono leggere gratuitamente i racconti che scrive.

“La tana dei libri sconosciuti” ha recensito un mio romanzo

Buongiorno. A parte il fatto che non vedo l’ora di rivoluzionare ancora questo blog, datemi tempo e sarà fatto, oggi vi parlo di qualcosa che mi riguarda. “La tana dei libri sconosciuti” ha recensito uno dei miei romanzi. Volete sapere quale e cosa hanno detto? Vi accontento.

Titolo: La voce del sentimento
Autore: Evelyn Storm
Genere: Romantico
Caratteristiche: 274 pagine – formato kindle
Link Amazon: https://www.amazon.it/voce-del-sentimento-Evelyn-Storm-ebook/dp/B00US77VQQ/ref=sr_1_7?ie=UTF8&qid=1510139027&sr=8-7&keywords=evelyn+storm
Link recensione: http://tanalibrisconosciuti.altervista.org/la-voce-del-sentimento-evelyn-storm/
Trama: Quattro avventure in un unico romanzo. Quattro coppie seducenti e diverse tra loro, Veronica e Roberto, Daralis e Ronan, Petra e Josh, Cindy e Dylan, ma accomunate da un unico filo conduttore: la promessa di un amore “eterno”. Quattro storie con un argomento specifico, che spazia dalla vita vera al fantasy, dallʼombra alla luce, dal sentimento alla passione, dallʼItalia allʼestero.
Un grande amore spazzato via in un attimo. Un lutto sconvolgente che segna e che rischia di compromettere il futuro. Lʼossessione per un ragazzo che non cʼè più ma che ha saputo imprigionarle anche lʼanima, finché un incontro mandato dal destino aprirà uno spiraglio per la salvezza in “Ricominciare”.
Un conto aperto con il passato che non dà pace. Una memorabile avventura contro le tenebre di un nemico comune. Una dipendenza che pian piano scoppia e non abbandona in “Patto di sangue”.
Una famiglia difficile che ostacola quando il sogno di ballare non può essere sacrificato. Un viaggio che cambia tutto con i sentimenti che rivoluzionano le regole auto-imposte e non in “Destini incrociati”.
Lʼinsicurezza di vivere con coraggio unʼesistenza che non ha preso la piega voluta. La forza di un incontro che sarà lʼunica salvezza ai crucci che perseguitano in “Amore, desiderio e…ghiaccio”.
Recensione della Tana:
Molto spesso l’amore viene visto o in bianco o in nero, sembra perdere i propri coloro nel vento. Ma c’è chi crede che anche altre tonalità possano interessare il cuore che batte. Non posso sapere, voi che leggerete questa recensione, da che parte state di questa considerazione. Ma credo di poter intuire dove si colloca il pensiero di Evelyn Storm. Mi chiederete come posso saperlo! Evelyn è la scrittrice di ‘La voce del sentimento’, un romanzo trattante di quattro storie d’amore accomunate dalla promessa di un amore eterno. Un amore che può essere raggiungibile anche se sul suo cammino incontra molti ostacoli e burroni.
Forse sarebbe bello se nella vita reale fosse davvero così, e Evelyn permette alle più romantiche di sognare un lieto fine, qualcosa che non è mai scontato e a volte non abbastanza cercato. Non è importante il luogo dove l’amore nasce e si sviluppa, che sia vita reale, mondo fantasy, in Italia o all’estero, il cuore se decide di battere non lo ferma nessuno…
Il romanzo si divide, dunque, in quattro parti in cui, la prima, ‘Ricominciare’ è ambientata nella vita reale. Naturalmente nel parlare della storia ideata da Evelyn, nominerò il necessario per scrivere la recensione, cercando di non cadere negli spoiler. Per prima cosa è giusto che sappiate che dopo ‘Ricominciare’ si susseguono in ordine ‘Patto di sangue’ – fantasy – ‘Destini incrociati’ e ‘Amore, desiderio e… ghiaccio’.
Spero di avervi, anche con i semplici titoli, incuriositi un po’
Parlando di tecnicismi, ora mi concentrerò sullo stile, la grammatica e la caratterizzazione dei personaggi che Evelyn ha potuto mostrare di sé tramite il romanzo. Lo stile è risultato essere molto scorrevole. Nonostante i vari avvenimenti e i cambi di personaggi e ambientazioni, si scorge come la storia sia stata scritta dalla stessa persona. Questo può sembrare scontato, ma delle volte chi non ha ancora sviluppato un proprio stile, può non mantenere lo stesso andamento per tutta la durata della storia. Essendo la grammatica molto buona e curata, inoltre, si arriva ogni volta alla fine dei capitoli senza aver scorto sviste e/o errori.
I personaggi che Evelyn ha creato per ‘La voce del Sentimento’ sono molteplici e credo lei sia riuscita nell’intento di dare ad ognuno di essi qualcosa di differente dal precedente o dal successivo. Non si tratta solo di conoscere una storia d’amore, un uomo e una donna che scelgono di stare insieme per sempre (possibilmente verso il vissero felici e contenti) ma di vedere il loro agire incrinare chi gli sta accanto e il comprendere come il non essere soli al mondo potrebbe creare dei problemi. Non essere soli non per la presenza di altri umani, già difficile si per sé, ma anche per l’essere braccati da creature sovrannaturali non rende certo facile il fiorire di un amore.
Ho provato a pensare se, nel leggere, avessi trovato un capitolo rimastomi nel cuore più di un altro. Credo che non sia successo perché ogni storia ha qualcosa da insegnare a noi lettori.  Anche se la prima di tutte, la storia di Roberto mi ha lasciato l’amaro in bocca. Andandola a leggere scoprirete come va a finire un grande amore, perciò cercherò di dire del mio amaro senza spoilerare troppo. Ho visto il continuare di un amore in un modo un po’ forzato, la perdita è sempre qualcosa che fa male, che non si perdona nemmeno alla persona che perde la vita, ma il far entrare nella nostra vita una persona così simile, forse troppo, a chi si è perso, sinceramente, mi farebbe paura, rendendo anche quel sentimento strano e forse sbagliato. Mi chiedo come sia possibile che questo ragazzo, addirittura con lo stesso nome, possa esistere già prima che l’originale Roberto se ne andasse? Non riesco a comprendere questo… Sono anche convinta che potrebbe essere un mio problema, non sono una lettrice accanita di storie d’amore perciò, forse, può sfuggirmi il nesso. E’ anche vero che al mondo esistono ben sette sosia di ogni persona con caratteristiche fisiche e caratteriali simili… magari ci si stava riferendo a quello… mia fonte google l’illuminante xD
In conclusione, credo di aver terminato ciò che volevo dire del romanzo. Lo consiglio a chi ama farsi emozionare fin nel profondo da una vera, anzi da quattro vere e spontanee storie d’amore. A chi non ha paura di lasciar trasparire le proprie emozioni. A chi ama l’amore.
-Hanna M.

 

Ecco l’#intervistaallautrice. Tocca a Soraya Tiezzi

Eccoci di nuovo con l’#intervistaallautrice. Soraya Tiezzi ha risposto alle mie domande. Ma intanto vi lascio i dati di un suo libro. Sotto c’è anche la sua biografia.
Il libro “Il Generale di Alessandro Magno”.

La sinossi: Macedonia.
Efestione era solo un giovane paggio al servizio di Alessandro, quando i due in breve tempo divennero amici inseparabili e amanti.
Insieme in ogni guerra, in ogni conquista e uniti perfino nel dolore della perdita dei loro rispettivi padri.
Compagni inseparabili, leali l’uno all’altro fino alla fine, come Patroclo e Achille prima di loro.
Il figlio del generale Amintore riuscì a raggiungere la carica più alta, ovvero quella di Chiliarca, soltanto un gradino sotto al re.
Un amore quello tra Alessandro ed Efestione che è stato cancellato dalla storia ma che è rimasto comunque immortale, come quello dell’antenato del giovane principe macedone.
«Dario si inchinerà ai tuoi piedi mio re.»
«E cosa dovrò fare, quando accadrà?»
«Dovrai essere Alessandro.»
Il link: https://www.amazon.it/Il-Generale-di-Alessandro-Magno-ebook/dp/B073Z1T24V/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1502050601&sr=8-1&keywords=il%20generale%20di%20alessandro%20magno
Ecco l’intervista.
1) Chi è Soraya Tiezzi?
Buongiorno a tutti. Soraya è una ragazza di 22 (quasi 23) anni. Sono molto diversa dalle mie coetanee, mi piace scrivere, leggere, andare al cinema, vedere le serie TV, creare video e fare foto.
Sono abbastanza testarda e molto orgogliosa.
2) Tre aggettivi per descrivere la scrittura…
Rilassante, emozionante… scusa non mi viene il terzo.
3) Quanto leggi in media ogni anno?
Mmh, bella domanda… Non saprei, a volte non tocco un libro per un mese, perché anche se vorrei non riesco a leggere… Non saprei dirti un numero.
4) I tuoi generi preferiti quali sono? E quelli che invece non ti piacciono?
Adoro il drammatico e lo storico, raramente il Fantasy mi attira, quando ero più piccola mi piaceva ma ora preferisco altro a eccezione di pochi Fantasy tipo Il trono di spade e Percy Jackson.
Detesto i romanzi erotici tipo 50 sfumature che a mio avviso idolatrato solo una persona mentalmente disturbata (ovviamente mio parere) e i gialli o i classici romanzi rosa.
5) Quanti libri hai scritto?
Per ora 3, ma nel computer ho molte storie aperte. Sono: ‘Ermione di Sparta’, ‘Luminose stelle sul cielo di kabul’, e ‘Il generale di Alessandro Magno’.
6) Raccontaci di una tua storia.
Ah ok, allora il secondo. È ambientato a Kabul nel 1979, parla di una ragazza di 16 anni di nome Camila che è costretta a restare in quell’inferno per salvare la sua famiglia, l’unica ragione per cui non si lascerà andare alla disperazione e alla morte sono i suoi 3 figli, Nadir, Ihsan e Jodah. Ma non tutto è come appare…
7) Come scegli i personaggi?
Spesso sono loro a scegliere me. Adoro la storia quindi prendo un personaggio storico che mi piace e scrivo su di lui.
Tipo come ho fatto con Alessandro Magno o come sto provando a fare con Tutankhamon e Maria Antonietta.
8) Ti è più facile scrivere di personaggi uomini o donne?
Essendo donna forse mi viene meglio scrivere di personaggi donne ma credo di cavarmela anche con gli uomini.
9) Come ti fai pubblicità?
Sul web: Facebook, blog, qualche presentazione dal vivo… radio… dipende anche dalle indisponibilità che ho.
10) Che rapporto hai con i lettori?
I pochi che si sono degnati di farmi sapere cosa ne pensavano buoni, tranne con due ragazze di un blog con cui ho litigato.
11) Un sogno nel cassetto e un progetto a breve tempo…
Sogni nel cassetto troppi direi.
Vorrei finire in libreria o comunque distinguermi e essere notata.
Progetto a breve tempo non penso di averlo…
La biografia dell’autrice: Soraya Tiezzi é nata a Montepulciano il 9 dicembre del 1994. Ama i miti greci, leggere e la storia.
‘Ermione di Sparta’ é il suo primo romanzo storico uscito nel mese di Gennaio 2016 e nel luglio dello stesso anno ‘Luminose stelle sul cielo di Kabul’ contemporaneo YoungAdult.
Infine nel 2017 è uscito il terzo libro, un romanzo storico ‘Il Generale di Alessandro Magno’.

Per la rubrica l’#intervistaallautrice intervisto Emme X

Ciao ai visitatori. Seguendo la programmazione del gruppo Facebook “Le regine del nostro mondo”, intervisto l’autrice Emme X per la rubrica l’#intervistaallautrice. Intanto ecco la cover e i dati di un suo libro. In fondo trovate anche la sua biografia.

Sinossi:
Da quando suo padre è morto ucciso, Vivien è diventata fragile e infelice. Trascina a fatica le sue giornate e vive di incubi, paure e amnesie temporanee. Suo marito, poco presente, si limita a farla imbottire di farmaci, la sua migliore amica le sta accanto come può e l’amico di famiglia è sempre pronto ad aiutarla e sostenerla. Ma ciò non basta per allontanare il pericolo che incombe su di lei. Chiunque stia tramando alle sue spalle, agisce nel buio. Ognuno di loro è la pedina di una scacchiera, mossa da una mente vendicativa e subdola. Le apparenze però ingannano e il responsabile di tutti quegli incidenti che le capitano potrebbe essere molto vicino a Vivien… L’atroce verità si nasconde nel passato di una famiglia che sembrava perfetta. Certi sbagli sono irreparabili, ma i segreti prima o poi vengono a galla…
Tresche, vendette, amori segreti e tradimenti…
Non fidarti di chi sostiene di volerti aiutare, il male si trova ovunque…
Intenso, adrenalinico, passionale
Il link: https://www.amazon.it/Non-fidarti-buio-Digital-Emotions-ebook/dp/B071WKWKVY/ref=redir_mobile_desktop?_encoding=UTF8&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85Z%C3%95%C3%91&dpID=41C2W1t%2BwPL&dpPl=1&keywords=emme%20x&pi=AC_SX236_SY340_FMwebp_QL65&qid=1508954072&ref=plSrch&ref_=mp_s_a_1_1&sr=8-1
Ecco l’intervista:
1) Emme X, cosa puoi dirci su di te?
Innanzitutto, grazie per avermi dedicato questo spazio. Cosa dirvi? Sono una persona molto tranquilla, ordinaria. Mi piace vivere serenamente accanto alla mia famiglia. Ho un marito molto paziente e una figlia che mi dà un bel gran da fare. Loro sono la mia ragione di vita. Oltre a loro, naturalmente seguo le mie due più grandi passioni: la lettura e la scrittura.
2) Che lettrice sei? Onnivora o hai delle preferenze di genere?
La lettura, per me, è un momento di pace interiore. Se devo viaggiare con la fantasia, voglio andare dove più mi piace. Quindi preferisco leggere alcuni generi rispetto ad altri. Ad esempio, non leggo storici e nemmeno fantasy. Preferisco le storie contemporanee, romantiche, ironiche, drammatiche, erotiche. Insomma, il romance in tutte le sue sfumature. Alterno i romance, con i thriller. Preferisco quelli psicologici, un po’ pragmatici e sorprendenti, misteriosi, che creano suspense. Leggo anche la narrativa che tratta temi come l’amicizia, la famiglia e altro.
3) La scrittura cosa rappresenta per te?
La scrittura è un’àncora di salvezza. Mi permette di dare sfogo ai miei pensieri, alla fantasia. Mi permette di raccontare quelle emozioni che, a volte, sono represse, inascoltate, incomprese. Attraverso la scrittura, percorro sentieri (spesso) sconosciuti. Mi avvio nei meandri della mente di protagonisti creati da me. La cosa mi affascina particolarmente. Cerco di creare storie originali, dettate dalla mente e dal cuore.
4) Quanti libri hai pubblicato?
Al momento, sono dieci. Più alcuni racconti pubblicati in antologie.
5) Che tipo di scelte hai fatto per i tuoi lavori? Ti sei affidata a una casa editrice o hai pubblicato in self publishing?
Entrambi. Ho iniziato come autrice self, commettendo i miei errori di inesperienza. Mi sono buttata un po’ senza salvagente, diciamo. Se devo paragonare i miei primi romanzi con gli ultimi, di certo c’è una crescita, una maturazione, una ponderazione di tutto l’insieme. Vuoi per la storia, per i protagonisti, per le caratterizzazioni e le descrizioni. Ne sono orgogliosa, perché dagli errori si deve imparare. Il self-publishing è stata una scuola, una “gavetta”, se vogliamo definirla così. L’ultimo mio romanzo, invece, proprio per la crescita di cui ho appena parlato, l’ho affidato a una casa editrice. Anche il mio prossimo lavoro, sarà pubblicato con una CE.
6) Quanto impieghi in media a scrivere una tua storia?
All’inizio, ero presa dalla frenesia di scrivere e far conoscere le mie storie, i miei protagonisti. Poi, con l’esperienza, ho preferito fare una scelta di qualità e non di quantità. I primi libri, li ho scritti in due/tre mesi e un altro mese per le correzioni. Adesso, procedo senza fretta. L’ultimo libro pubblicato, l’ho scritto in un anno e mezzo. Il libro che ho consegnato adesso, l’ho scritto in sette mesi. In ogni caso, non c’è un tempo standard. Ogni storia richiede un tempo diverso. Dipende dal tempo a disposizione, dalle ricerche da fare… e da tanti altri fattori.
7) Per l’editing e la copertina a chi ti affidi?
Beh, con la casa editrice, ci pensano loro. Da self, faccio da sola. Come ho detto prima, mi prendo tutto il mio tempo per correggere. Senza fretta. Voglio creare lavori di qualità e non di quantità. A volte, ho partecipato a estrazioni e ho vinto cover (che ancora non ho usato). Oppure le cerco sui siti di immagini free. Altre le ho comprate.
8) E una volta uscito il romanzo, cosa fai per farlo conoscere?
Quello che fanno un po’ tutti. Chiedo ai blog una segnalazione o recensione. Pubblicizzo sulle mie pagine, sul profilo, seguo i gruppi con le giornate stabilite per pubblicizzarsi. In effetti è un po’ faticoso stare dietro a tutto. Sono più le volte che dimentico, che quelle in cui intervengo. Magari, appena uscito, mi dedico di più a promuoverlo. Poi rallento il ritmo. Vorrei fare tante altre cose, ma il tempo scarseggia. Premetto che la parola spam non mi piace. Riporta a qualcosa di indesiderato e fastidioso. Quindi preferisco la parola, promozione o pubblicità.
9) Cosa pensi dello scrivere una storia a due?
Sarebbe bello. Sì, devo ammettere che ho pensato di farlo, ma non saprei con chi. Un po’ mi frena il fatto di condividere una storia con un’altra persona, perché sono gelosa dei miei protagonisti e li voglio tutti per me, fino a quando decido di lasciarli andare.
10) I social network aiutano?
Direi di sì. Poi si creano tanti bei rapporti con chi condivide le tue stesse passioni. Possono insegnarmi qualcosa in più e aiutarmi a crescere ancora. Ognuno, con la propria esperienza, contribuisce alla mia crescita. I social, sono una buona vetrina. Altrimenti sarebbe davvero difficile farsi conoscere. Ammetto, però, che pur essendo iscritta su tanti social, uso maggiormente Facebook.
11) Un sogno nel cassetto e un progetto a breve termine su cui stai lavorando.
I sogni sono tanti. Mi piacerebbe vedere il mio libro in tutte le librerie. Vorrei che qualche mio libro diventi un film. Vorrei continuare a scrivere ancora per molto tempo. I miei progetti sono in stand-by. Ho appena consegnato l’ultimo manoscritto alla CE, intanto ho iniziato tre storie, scrivendo i punti salienti per non dimenticare l’idea che mi frullava in testa. Adesso sono alle prese con mille ricerche. Sto leggendo molti libri sullo zen, sul buddhismo, sulla meditazione, i chakra, filosofie indiane…tutto per colpa di un personaggio che mi sta facendo innamorare e impazzire.
La biografia dell’autrice:
Emme X (Pseudonimo) è nata nel 1977. Vive in Sardegna, con il marito e la loro bambina. Da sempre amante sia della lettura sia della scrittura, solo negli ultimi anni si è sentita pronta ad affrontare il debutto come autrice. Scrivere, per lei, è un istinto animale. Da quando ha iniziato a pubblicare come self, ha continuato a scrivere senza sosta. È una sognatrice cronica e per questo ama i romanzi rosa contemporanei, i colpi di scena, gli amori struggenti e impossibili. Tra i suoi generi preferiti ci sono i thriller psicologici, i Chik lit, i N/Y Adult, la narrativa e qualche erotico …  Dove c’è sentimento, c’è Emme X. “Romanticamente” è la sua parola preferita.
Si definisce “L’autrice che sussurra i sentimenti”.

I suoi romanzi:
-New adult “La forza dell’amore”, 2013 (poi ripubblicato nel 2014).
– Chick lit “Quando ‘amore è amore”, 2014.
– Prequel “Aspettando Eros …”, 2015 (gratuito).
– Romanzo rosa “Eros mi ha rapito!”, 2015.
– Antologia (Gratuita) delle Dragonfly Wings, con il racconto “Una (s)volta nella vita”, 2015.
– Romanzo rosa Young adult “Baciarsi e dirsi addio” vol. 1, 2015
– Romanzo rosa New adult “Baciami ancora” vol. 2, 2015
– Romanzo rosa “Il bacio che vorrei (per sempre)” vol. 3, 2016
– Antologia (gratuita) Triskelledizioni “Racconti sotto l’albero 2015, con il racconto “Due cuori in tempesta”.
– Romanzo ironico-fantasy-rosa “Per amore o per magia?”, 2016
– Romanzo drammatico “Emma, la vita che non perdona”, 2017
– Romantic suspense “Non fidarti del buio”, 2017

Uscita “Il desiderio nascosto di te” di Sara Purpura per “Butterfly Edizioni”

Ciao a tutti. Ecco “Il desiderio nascosto di te” di Sara Purpura. Un libro precedentemente pubblicato da un altro editore e poi dall’autrice stessa. Ora un po’ modificato con l’aggiunta di un paio di scene per “Butterfly Edizioni”.

Vi dico di più: si tratta di un romanzo contemporaneo, per certi versi drammatico, che affronta un argomento importante e attuale: la violenza sulle donne. L’autrice, già conosciuta per numerosi altri libri, a breve pubblicherà anche per la Mondadori.
Titolo: Il desiderio nascosto di te
Autore: Sara Purpura
Editore: Butterfly Edizioni
Pagine: 246
Collana: Love self
Genere: Rosa contemporaneo
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited a partire dal 24 ottobre 2017
Link ebook: https://www.amazon.it/desiderio-nascosto-te-Sara-Purpura-ebook/dp/B076PVWB65/ref=sr_1_11?ie=UTF8&qid=1508849196&sr=8-11&keywords=sara+purpura
Cartaceo: 9 novembre 2017
Prezzo ebook: 2,99 € [In offerta a 0,99 solo i primi giorni]
Prezzo cartaceo: 14,00 €
Sinossi:
Quattro anni di silenzio, lontana dalla sua famiglia e dalla sua terra, per celare una verità scomoda. Umiliata nel profondo, Sofia fa ritorno nella sua Sicilia, marchiata per sempre da una vergogna che l’ha resa fragile, spaventata e insicura. Finalmente decisa a riprendersi la sua vita, è pronta a ricominciare da dove la sua tranquilla quotidianità si è interrotta. Nella sua città natale rivede gli amici che un tempo l’hanno abbandonata e Marco, l’amore segreto della sua adolescenza e il suo rimpianto più grande. Per Sofia è difficile lasciarsi andare, chiusa nel suo dolore, è convinta di non avere nulla da offrirgli. Insieme affronteranno ogni ricordo amaro, spazzando via le paure che la incatenano al passato. Ma il destino rischierà di allontanarla di nuovo dall’unico uomo che abbia mai amato e i due dovranno lottare con tutte le loro forze per poter stare insieme.

Torna la rubrica l’#intervistaallautrice. Stavolta ho intervistato Barbara Risoli

Ciao! Mi riprometto sempre di fare un sacco di modifiche al blog, ma ho troppe cose da fare. Rimedierò. Intanto torna la rubrica l’#intervistaallautrice secondo la programmazione del gruppo su Facebook. Stavolta ho fatto le domande all’autrice Barbara Risoli. Ma prima ecco i dati del suo libro “Il ringhio”.

Il link del libro:

La sinossi: Transilvania 1860
Iernut – Contea di Mures
Occupazione asburgica
Romanzo volutamente romance, storico, no erotico.
Efrosina, ladra braccata e senza neppure un’identità precisa, si scontra con Victor, il signore dei lupi, misterioso possidente del castello del piccolo paese transilvano di Iernut. Vite distanti eppure simili per gli abusi subiti, rinnegate dal mondo e ferocemente aggrappate al respiro.
Una donna infangata e un uomo con il sangue ululante di giustizia. Un villaggio indifferente. Un mostro nascosto in una casa sperduta nel bosco. Tre guardiani con gli occhi taglienti. Ma nulla è come sembra: il carnefice è vittima e la vittima è disperato fuggiasco.
Un inno all’amore, alla speranza, alla diversità, nelle atmosfere di una terra aspra e impervia eppure magnifica. Un viaggio interiore nell’impossibile con profonde radici nella magnificenza della Natura.
Cit.: Il demonio sa affascinare e abbacinare, i suoi modi non sono ruvidi come i miei e il suo passo è perfetto, sollevato dal mondo come una danza, capace di trascinarti nel suo inferno. Non sono il demonio, se lo fossi, forse… sarei felice.
L’intervista:
1) Barbara, chi sei nella vita di tutti i giorni?
Sono una donna di casa che si occupa di mille cose: la contabilità di mio marito, lo studio di mio figlio, la cura degli animali, la casa. Mi piace cucinare e ovviamente leggere. Ma le mie passioni sono tante per poterle citare tutte, forse la meno ovvia è quella per i videogiochi, tanto che possiedo la ps2, ps3 e ps4. Ma vabbè… si gioca quando proprio non si ha nulla da fare.
2) Quando e perché hai deciso di scrivere?
La passione per la scrittura ha le sue radici distanti in mia madre, anche lei scrittrice che da bimba mi leggeva i suoi scritti come se fossero fiabe. Ero molto legata a mia madre e per emulazione ho seguito la sua stessa passione, in generi diversi e stile differente, ma devo a lei questo mio grande amore.
3) Cosa pensano i tuoi parenti e amici di questa tua passione?
La mia più grande sostenitrice è stata mia madre, che poi era diventata la mia editor terribile. Quando è venuta a mancare mi ha lasciata sola in questo senso. Mio padre non era un intellettuale, affermava sempre che dei miei libri avrebbe atteso il film (!) piuttosto che leggerli. Il destino mi ha fatto sposare uno straniero che mi sostiene molto incitandomi e aiutandomi in piccole pubblicità, ma di leggere un mio libro non se ne parla, per ovvie ragioni. Per gli amici io sono ‘la scrittrice’ e apprezzano carinamente i miei libri, quando trovano il tempo di leggerli.
4) Quanti libri hai pubblicato?
O dunque… escludendo i racconti… ne ho pubblicati sette.
5) Meglio il mondo self o quello sotto case editrici?
Fare questa domanda a me è come rubare in casa del ladro! Ih! meglio il self, assolutamente, naturalmente, per sempre. La mia scelta è stata ponderata in tempi non sospetti (2012) e non mi sono ancora pentita dei risultati che ottengo. Individualista di nascita, non ho mai amato il concetto di dover lavorare per gli altri senza guadagnare il giusto, con il self ogni mia fatica compensa me e poi… oggi le ce non sono la garanzia di un tempo, ne sono fermamente convinta. Inoltre, la mia scelta ai tempi è stata data dalla mancanza di mercato importante a livello locale, con il self raggiungo tutto il mondo (in teoria).
6) A quale dei tuoi personaggi sei più legata?
Difficile scegliere, li si ama tutti quando riempiono giorni e giorni di storie scritte forsennatamente. Forse il personaggio maschile che mi ha emozionato di più è Venanzio de IL VELENO DEL CUORE e sequel, un bandito senza scrupoli dal cuore grande. Quello femminile, Ersilia de L’ONDA SCARLATTA, un giovanissima nobile dall’indubbia bellezza, ma dal passo claudicante e dal carattere insospettabilmente forte e… furbo.
7) Se fossi un libro, quale saresti?
LA DIVINA COMMEDIA, ma non per superbia, sia chiaro, piuttosto per quella triplicità di vedute che sta nell’inferno, nel purgatorio e nel paradiso.
8) Hai un autore o un’autrice di riferimento?
No. Noto è che non amo emulare, non voglio somigliare ad alcuno e non mi piace prendere spunto dalle altrui idee. Posso amare un autore, ma non significa che io voglia somigliarli, né in stile né in trame.
9) Quale tecniche di promozione usi?
Quelle concesse dal web, anche se cerco sempre di non esagerare, di non martellare, di non invadere gruppi e profili. tanto è vero che con il mio ultimo romanzo sono un po’ riemersa in alcuni gruppi, perché prima, non avendo novità, non disturbavo più di tanto. e anche adesso… ogni volta che pubblicizzo mi sembra di essere un po’ invadente… faccio molta pubblicità nella mia pagina autrice sul mio profilo con vari collegamenti ad altre piattaforme.
10) Hai dei rituali di scrittura?
Se per rituali si intende il momento ‘propizio’ per scrivere… io lo faccio prevalentemente di notte, nel silenzio e nel buio che la stessa concede. Scrivere di giorno… è un po’ meno emozionante, anche se magari la mattina mi concedere qualche ora che il pomeriggio mi nega, dovendo seguire mio figlio nella scuola e fare altre cose di casa.
11) Parlaci di un sogno nel cassetto e dei tuoi progetti futuri…
I sogni sono tanti, il più pressante è un romanzo con Hitler come protagonista occulto, un altro di quei miei romanzi dove castigo la Storia e i suoi protagonisti a modo mio. Tuttavia… sto lavorando a un romanzo a quattro mani con il mio collega, amico e lettore alfa Paolo Federici. E’ un progetto molto bello, ma estremamente difficile, perchè lui ha uno stile particolare e magnifico che amo leggere, ma stargli dietro a livello narrativo è davvero un impegno mica piccolo. Spero di riuscirci, perchè la sua idea è veramente eccezionale!

La biografia dell’autrice: Classe 1969, vive nel nord-est italiano, diplomata ragioniera. Sul mercato editoriale dal 2006 con esperienze più o meno gratificanti, poi la scelta definitiva nel 2012 con la rimessa in pista dei romanzi liberi da vincoli in self publishing – Amazon. Autrice di romance storici. Le sue opere principali sono IL VELENO DEL CUORE/LA GIUSTIZIA DEL SANGUE (romance con ambientazione nella Rivoluzione Francese – disponibili in dilogia), L’ERRORE DI CRONOS/LA GRAZIA DEL FATO (epico con ambientazione nella Grecia micenea del 1200 a.C. – Disponibili in dilogia); L’ONDA SCARLATTA (romance con ambientazione pre Rivoluzione Francese – Auto concludente); LA STELLA D’ORO (romance con ambientazione nel Friuli della Grande Guerra e nella Pietrogrado della Rivoluzione Russa – Auto concludente), IL RINGHIO (romance paranormale con ambientazione nella Transilvania del 1860 in occupazione asburgica – Auto concludente). All’attivo anche alcuni racconti brevi.

Torna la rubrica l’#intervistaallautrice. Silvia Pillin ha risposto alle mie domande

Come ogni giovedì, in contemporanea con il gruppo che gestisco su Facebook, torna la rubrica l’#intervistaallautrice. Stavolta è il turno di Silvia Pillin, con tanto di copertina, sinossi e link di una sua storia. Dopo, sotto l’intervista, potrete leggere anche la biografia dell’autrice.

La sinossi: Ti è mai capitato di pensare che sarebbe stato meglio morire? Che la vita fosse troppo dolorosa e complicata?
Allora non ti sarà difficile immedesimarti in questa storia.
Aria e Eva hanno 18 anni. E anche se frequentano la stessa scuola, la stessa biblioteca e gli stessi pensieri di morte non si conoscono.
Entrambe vorrebbero uscire dal mondo, non doverne più far parte per non sentirsi inadeguate e senza speranza.
Aria ha un quaderno del morire in cui annota i luoghi, i libri, le frasi, i giorni del morire.
Eva si butta dalla finestra e basta.
Cosa succederà quando le loro due strade si incontreranno?
Inizia a leggere per scoprirlo!
Il Link: https://www.wattpad.com/467695068-aria-e-altri-coccodrilli-nota-dell%27autore
1) Silvia, dicci qualcosa di te al di fuori della scrittura.
Amo correre e preparare dolci. Prima o poi mi piacerebbe riuscire a correre una maratona.
2) Cosa ti ha avvicinato al mondo letterario?
Sono diventata una lettrice per caso, verso i 12 anni, durante le vacanze tra le scuole elementari e le medie. Vengo da una famiglia di non lettori, ma per fortuna ero libera di leggere tutto ciò che volevo grazie alla biblioteca del paese. E’ stata quell’estate ad avvicinarmi ai libri e a farmi desiderare di riuscire a fare magie con le parole, come gli autori che leggevo e amavo.
3) Dove scrivi le tue storie?
Un po’ sul divano di casa, semisdraiata col portatile sulle ginocchia, un po’ in luoghi pubblici tipo bar o biblioteche dove non conosco la password del wifi. Internet è una distrazione potentissima, per essere davvero produttiva quando scrivo devo stare in un posto senza connessione.
4) Parlaci di “Aria e altri coccodrilli”.
“Aria e altri coccodrilli” è il romanzo che ho scritto cui tengo di più in assoluto. Parla di due adolescenti che pensano che morire sia meglio che vivere. Dentro ci ho messo tutta la mia esperienza di depressione e pensieri suicidari. Non è vastissima ma mi sono anche molto documentata con letture a tema. Penso che la malattia mentale sia ancora considerata un tabù e comunque una colpa di chi ne è colpito. Mi premeva affrontare questo tema, anche se il romanzo vuole comunque raccontare una storia, senza fare la morale a nessuno.
5) Da cosa hai preso ispirazione?
Tutti i miei romanzi partono da un nucleo autobiografico su cui costruisco una storia inventata. Quando ho scritto aria stavo davvero molto male, e raccontare una storia che mi permettesse di esorcizzare le mie paure e il mio dolore è stato molto importante.
6) Quanto c’è di te nei tuoi personaggi?
Moltissimo. Mi identifico molto con tutte le mie protagoniste.
7) A cosa ti stai dedicando attualmente?
Al momento non sto scrivendo nulla, sono a caccia di un’idea che mi motivi a riprendere a scrivere. Non sono capace di sfornare romanzi a velocità industriale. Ho bisogno di un’idea che mi ossessioni e mi tenga motivata, dev’essere uno spunto che sento forte e originale.
8) Come fai promozione?
Ho un blog personale da dieci anni (che si chiama Azzurropillin) e lo zoccolo duro dei miei lettori vieni da lì. Poi faccio degli annunci sponsorizzati su FB (per lavoro mi occupo di pubblicità online, per cui sono avvantaggiata), e cerco di partecipare nei gruppi dedicati agli autori self.
9) Come scegli le cover delle tue storie?
Le cover dei miei ebook su amazon sono realizzata da una grafica di professione, cerco di suggerirle le immagini (acquistate su Shutterstock o simili) o il tipo di sentimenti che voglio suscitare e discutiamo insieme le sue proposte. Di solito è buona la prima 🙂 Altro discorso per le copertine di Wattpad che faccio da sola su Canva usando immagini free. (So che non sono professionali, ma per il tipo di piattaforma che è Wattpad mi sembrano comunque dignitose).
10) Qual è un sogno nel cassetto che vorresti realizzare?
Mi piacerebbe vivere di scrittura, ma è appunto solo un sogno.
11) Perché i lettori dovrebbero leggerti?
Ho molto rispetto per i lettori, cerco di proporre storie molto curate nei contenuti e per quanto possibile originali. Non mi piace cavalcare le onde del momento, non penso per esempio che scriverò mai un romanzo erotico. Quindi direi che la mia nicchia di lettori è quella che non cerca storie fotocopia, è a quella nicchia che mi rivolgo e loro dovrebbero leggermi proprio per questo: perché offro delle storie per quanto possibile non convenzionali o comunque non “stereotipate”.

La biografia dell’autrice:
Sono nata nel 1982 in Friuli, mi sono laureata in lettere a Padova, ho abitato a Torino mentre lavoravo a Milano come segretaria di redazione per la divisione ragazzi di Mondadori. Poi mi sono trasferita a Vienna per sei anni, dove ho insegnato italiano, fatto la cameriera, corretto bozze, revisionato traduzioni e tradotto dall’inglese.
Terminata l’esperienza di expat sono tornata in Friuli poco più di un anno fa. Adesso mi occupo di marketing on-line.
Nel 2012 ho vinto due concorsi: Subway Letteratura e Tessitori di Sogni. Il primo mi ha permesso di essere presente con un mio racconto in diverse stazioni della metro di molte città italiane, il secondo mi ha regalato una settimana di workshop a Lucca sulla scrittura per ragazzi.
Pur essendo una lettrice onnivora ho una predilezione per gli Young adult. Su Wattpad ho pubblicato tre storie che appartengono a questo genere. Quella cui tengo di più e che spero trovi un editore si intitola “Aria e altri coccodrilli”.

Intervista all’autore Fabio Fanelli + il libro “Sarah Gilmore”

Buongiorno, oggi ho scelto di intervistare Fabio Fanelli. Ma, prima, vi lascio la cover, la sinossi e il link di vendita di un suo libro. Alla fine dell’intervista, invece, troverete il link al sito dell’autore più la sua biografia.

Sarah Gilmore: La Custode – Volume 1

Sinossi: Il mondo magico è in grave pericolo. Il nemico è in agguato pronto ad agire. Solo una ragazza può salvarlo: una ragazza comune del destino speciale.
Sarah è testarda, caparbia, coraggiosa e determinata, ma non sa di possedere queste doti fin quando non si scontra con il suo destino: diventare la Custode di un potente Grimorio.
Il suo cuore puro le permetterà di accedere al grande potere che custodisce il libro ma, poco avvezza alla magia e a ciò che ne deriva, riuscirà a fronteggiare gli Oscuri che vogliono conquistare il potere assoluto?
Saprà adattarsi a una nuova vita piena di pericoli ed ostacoli da affrontare?
Che aspettate? Immergetevi nel mondo di Sarah Gilmore.
Amore, Amicizia, Intrigo, Mistero e Magia sono gli ingredienti perfetti per un romanzo che vi stupirà!
Link: https://www.amazon.it/dp/B072Y2RJY5
1) Fabio, parlaci un po’ di te.
Su di me non ho molto da dire. Il mio amore per la lettura è nato fin da quando ero bambino. Ricordo di aver iniziato a leggere I piccoli Brividi, probabilmente è da lì che nasce la mia passione per il fantasy che, a poco a poco è cresciuta dentro di me. Fervida fantasia e voglia di fare sono i tratti del mio carattere che più mi descrivono. Ho sempre voluto realizzare qualcosa, per questa ragione mi sono dedicato a varie arti: la pittura, la pasticceria, il bricolage ma, dentro di me, dormiente, vi era la passione per la scrittura. Da poco ho deciso di tirar fuori il romanzo dal mio cassetto e provare a mettermi in gioco.
2) Quando e perché ti sei avvicinato alla scrittura?
Mi sono avvicinato alla scrittura appena ho preso in mano un libro ma non mi ero mai impegnato abbastanza per poter creare una storia degna di essere letta, fino ad ora ovviamente. 🙂
3) C’è un libro che avresti voluto scrivere?
Harry Potter in assoluto e il Fu Mattia Pascal, un romanzo, quest’ultimo, che considero attualissimo.
4) Che tipo di lettore sei? Leggi di tutto o hai dei generi preferiti?
Posso dire che leggo di tutto tranne, ahimè, i romanzi erotici, purtroppo per un mio limite non riesco ad appassionarmi alle storie.
5) Tornando alla scrittura, quali generi ami scrivere e quali no?
Il genere fantasy di sicuro è al primo posto. Ho nel cassetto un altro romanzo di narrativa e sto lavorando alla trama di un dispotico. Non riuscirei a scrivere un romanzo erotico perché il genere non mi appartiene e non ne uscirebbe un buon lavoro.
6) C’è un momento della giornata in cui preferisci scrivere?
Preferisco la sera, quando ho un po’ più di tempo per me.
7) Quanti libri hai scritto e pubblicato?
Ho scritto tre libri. Pubblicati: uno solo per ora.
8) Quanto c’è di te nei tuoi personaggi?
Ogni personaggio ha una piccola sfumatura di me. Sarah insicura ma che possiede una grande forza di volontà dentro di sé. Electra con la sua energia e forza si è creata una maschera ideale per affrontare le difficoltà della vita. Damian passionale e romantico mi rappresenta ampiamente. Atena autoritaria ed irraggiungibile mostra il mio lato di autodifesa che uso allontanare le persone. Insomma ogni personaggio mi appartiene come se fossi un puzzle diviso in piccolissimi pezzi.
9) Mondo self o casa editrice?
Sarei ipocrita se ti dicessi Self. Anche se ho pubblicato come autore self sogno sempre che qualche casa editrice mi noti. È essenziale per farsi conoscere una buona distribuzione del romanzo che solo una CE può offrirti.
10) Come ti pubblicizzi?
Attraverso Facebook, Instagram. Al momento uso i social network non avendo modo di poter accedere ad altri canali di comunicazione.
11) Ti stai dedicando a un nuovo lavoro?
Sto lavorando al secondo volume del mio romanzo: Sarah Gilmore, un altro romanzo è in fase di editing e sto lavorando sulla trama di un dispotico che ha un buon potenziale 
12) Hai dei progetti di cui puoi parlarci?
Come ho detto prima ho scritto un romanzo di narrativa dalla vena umoristica che vorrei presentare alle case editrici. E’ una storia autoconclusiva che può essere trasformata in un primo episodio di una lunga serie. Spero che possa interessare

Link del sito dell’autore: https://belthezor1987.wixsite.com/ffanelli
Biografia:
Chi sono?
Sono un semplice ragazzo che ama leggere.
Detto così è molto riduttivo ma vi dirò di più: è stato un vero e proprio colpo di fulmine. Ricordo che, quando ero piccino, correvo in edicola per acquistare i Piccoli Brividi. Dopo aver impietosito mia madre, mio padre o il malcapitato di turno per acquistarli, li leggevo in tutta fretta per poterne comprare un altro e un altro ancora. Devo ringraziare una persona se, il mio amore per i libri continuava a crescere giorno dopo giorno: la mia Professoressa di Italiano. Fu lei che mi fece appassionare ai classici. Pirandello, Victor Hugo, Primo Levi, Antonio Fogazzaro e tanti altri hanno saputo catturare la mia attenzione, coinvolgendomi nel loro mondo, nel loro stile e nel loro modo di vedere la vita. Il cammino verso la scoperta dei libri era appena iniziato, pian piano il sentiero si divise e di classici passai ai romanzi contemporanei. Approdai al genere Fantasy, al Thriller e ai gialli.
Qual è il mio libro preferito?
Questa domanda per molti potrebbe sembrare difficile, ma per me non lo è affatto. I miserabili, senza ombra di dubbio. Una storia struggente che mi ha fatto piangere, sorridere, arrabbiare e mi ha fatto comprendere quanto la vita possa essere difficile.

Torna la rubrica l’#intervistaallautrice. Ecco le risposte di Deborah P. Cumberbatch

Buongiorno. Seguendo la rubrica che tengo in un gruppo Facebook, torna la rubrica #intervistaallautrice. Ho fatto delle domande a Deborah P. Cumberbatch. Ma, prima di leggere le sue risposte, pubblicizzo la cover del suo libro “Drop of blood”, aggiungo anche sinossi e link. Poi, sotto all’intervista, troverete anche la biografia dell’autrice.

Sinossi: Da quando la sua famiglia si è trasferita nel paesino più noioso e piovoso del mondo, Paige vuole solo lasciarsi la sua tragedia alle spalle e allontanarsi da sua madre e dal Destino che vuole imporle, per decidere il suo futuro da sola. Non permetterà a nessuno di rovinare i suoi piani, nemmeno i sogni che la terrorizzano ogni notte, che le mostrano strani segni e persone oscure e dilaniate, o il nuovo saccente, egoista e presuntuoso vicino, la quintessenza della perfezione, con il suo fascino pericoloso, che tenta di innervosirla in ogni possibile modo, come se fosse la sua missione di vita. Ma nemmeno Paige riesce a negare l’intensità con cui è attratta da lui, come se il loro futuro fosse inesorabilmente intrecciato. E forse è proprio così, perché la vita è fatta di scelte e, a volte, per capire chi siamo davvero, non dobbiamo far altro che accettarci. E vivere. Ed è proprio allora che tutto può accadere.
Link: https://www.amazon.it/Drop-Blood-Deborah-P-Cumberbatch-ebook/dp/B073C9LS71/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1506597595&sr=8-1&keywords=deborah+p.+cumberbatch
L’intervista:
1) Deborah, come ti descriveresti come persona? E come autrice? Scrivi tre aggettivi per ogni risposta.
Buongiorno e innanzitutto grazie mille per questa bellissima opportunità. Come persona mi descriverei ironica (a volte troppo), caparbia ed estroversa. Come autrice userei gli stessi aggettivi, perché credo che le due cose non possano essere separate.
2) Quando hai iniziato a scrivere?
La passione per la scrittura c’è sempre stata, mi ricordo che all’asilo mi scocciava disegnare e volevo a tutti i costi scrivere “come i bambini grandi”. Poi, a otto anni, avevo deciso di trascrivere sul quaderno le battute dei film del Signore degli Anelli (lo vedevo e lo vedo a ripetizione) e mio padre mi dice “Ma perchè non ne scrivi uno tuo? Questo esiste già” e allora scrissi il mio primo libro, sugli zombie e l’apocalisse (forse si è notato che adoro il fantasy).
3) La tua produzione da quanti libri pubblicati è composta?
Ho partecipato alla stesura di un romanzo seriale giallo con la casa editrice Homo scrivens, che mi ha permesso di crescere come persona e come scrittrice e poi ho completato il primo volume della mia trilogia “Drop of blood”, pubblicato come self grazie all’incoraggiamento (ma direi che mi ha lasciato poche alternative) del mio fidanzato, che capì quanto contasse per me. Ora sto scrivendo il secondo e sono già a buon punto.
4) Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Diventare una scrittrice e fare quello che davvero amo, cioè raccontare me e tutto quello che mi circonda attraverso i miei personaggi, catapultandomi in mondi magici e misteriosi. Un altro piccolo sogno nel cassetto è quello di creare una casa editrice che sostenga tutte le giovani scrittrici (e scrittori, perchè no!) che hanno bisogno che qualcuno creda in loro e le/li aiuti a far sentire la propria voce e tutto quello che hanno da dire, investendo davvero nel loro talento. Credo che ogni scrittrice/scrittore di talento lo meriti.
5) Che generi preferisci?
Ho già detto il fantasy? ahahah Sono cresciuta con J.Armentrout, Claudia Grey, J.K Rowling, Josephine Angelini… Ma non mi do limiti: se si tratta di un buon libro, qualunque sia il genere, allora lo leggo più che volentieri e bolle in pentola da un po’ il mettermi alla prova nello scrivere anche altri generi.
6) Hai dei rituali di scrittura durante la stesura?
Cuffie alle orecchie e musica, isolandomi da tutto. Il resto vien da sé.
7) Cosa ti ispira?
Ogni storia, ogni romanzo che ho scritto è frutto di un mio sogno: sono i sogni che mi ispirano e mi permettono di scrivere e per fortuna tendo a ricordarne parecchi. Drop of blood, per esempio, è nato da una scena che ho sognato dei miei due protagonisti (che non racconto nel caso qualcuno voglia leggerlo, perchè sarebbe un bello spoiler ahahah).
8) Cosa pensi del mondo self? E delle case editrici cosa ci dici?
Io sono una self, perciò forse sono un po’ di parte. E’ un mondo difficile, ci sono tante persone che tendono ad approfittarne e pensano al loro tornaconto, ma ho avuto l’opportunità di conoscere persone meravigliose, che amano davvero quello che fanno e sono sempre pronte ad aiutare. Naturalmente mi piacerebbe un giorno pubblicarmi con una grande casa editrice (la Newton Compton editori per esempio o la Giunti) ma non lo farei con una piccola ce, perchè ho sentito tante (troppe) esperienze negative e quindi preferisco continuare da self, almeno per ora.
9) I tuoi personaggi sono frutto di fantasia o esistono davvero?
Entrambe le cose: ognuno di loro ha una parte di me o di una persona che conosco e questo mi permette di renderli reali e di immedesimarmi davvero in loro.
10) Cosa pensi debba fare una scrittrice per emergere?
Essere se stessa, evitando di costruirsi personaggi fittizi, che innervosiscono solamente i lettori. Affidarsi a pagine come queste, che permettono di darci visibilità ed essere sempre disponibile, perchè anche se una sola persona sarà disposta a dedicarci un attimo, sarà comunque un gran traguardo.
11) Fai un appello alle lettrici e spiega loro perché dovrebbero leggere ciò che produci.
Questa è difficile ahahah Nelle mie storie metto davvero tutta me stessa, le vivo mentre le produco, ecco perchè mi concentro molto sui dialoghi e sulle emozioni dei personaggi e non do descrizioni minuziose, perchè, da lettrice, trovo che, se esagerate, spezzino il corso naturale della storia. Credo inoltre che, se ci siamo riuniti tutti in questa pagina, è perchè una sola vita non ci basta e vogliamo sognare insieme ai nostri libri. E io spero davvero che possiate sognare insieme a me.
Biografia dell’autrice: Sono Deborah P. Cumberbatch, pseudonimo di Deborah Luongo, ho venti anni e sono nata a Napoli. Studio psicologia presso la Federico II, ma il mio sogno è quello di diventare scrittrice da quando avevo otto anni: adoravo (e adoro) il “Signore degli Anelli” e stavo scrivendo le battute del film su un quaderno, quando mio padre mi disse “perché non ne scrivi uno tuo?” e da lì è nata questa passione che non ho più lasciato, scrivendo il mio primo libro sugli zombie.
La mia scrittrice preferita è Jennifer Armentrout ed è un modello che mi accompagna ad ogni passo, ma in generale ho un amore incondizionato per l’urban fantasy/paranormal romance, tuttavia leggo anche tantissimi altri generi (credo che non possa esistere una scrittrice che non sia prima di tutto lettrice), arricchendomi con ognuno di loro e che sono confluiti nel primo volume della mia trilogia “Drop of blood”, per cui mi ha incoraggiata il mio fidanzato sin dal primo momento, e adesso è in uscita il secondo e grazie ai miei “bambini” (così mi piace chiamarli) ho scoperto che ci sono tante persone che credono in me e che mi sostengono, emozionandomi tantissimo.
Sono una ragazza da pigiama, copertina e un buon libro o una buona serie televisiva/film, ma la scrittura è sempre stata per me terapeutica: poter vivere mille mondi, essere chiunque io volessi, evadere dalla realtà e gestire tutte le situazioni… Credo che non esista cura migliore.

Una nuova uscita “Butterfly Edizioni”: “Desiderami” di Argeta Brozi

Buongiorno. Continua la mia pubblicità alle uscite di “Butterfly Edizioni”. Ecco “Desiderami” dell’autrice ed editrice Argeta Brozi.

Titolo: Desiderami
Autore: Argeta Brozi
Casa editrice: Butterfly Edizioni
Collana: Digital Emotions
Genere: Contemporary Romance
Pagine: 380
Prezzo: 3,99 € ebook (in offerta a 2,99 € i primi due giorni) / 15,00 € cartaceo
Data di uscita: 20 settembre 2017 ebook / 6 ottobre cartaceo
Disponibile su Kindle Unlimited solo per 90 giorni
Link: https://www.amazon.it/Desiderami-Argeta-Brozi-ebook/dp/B075SDKW2J/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1506073987&sr=1-1
Sinossi: 
Ylenia è felice e ha tutto ciò che desidera: una famiglia con l’uomo che ama. Il suo lavoro di seduttrice è ormai un lontano ricordo e la sua sete di vendetta contro gli uomini si è esaurita quando ha conosciuto Brian. Ogni azione però ha una conseguenza e il passato torna a scombinare i suoi piani presentandole un conto salato. Una rivelazione inaspettata minaccia di rovinare la sua vita per sempre facendole perdere le persone che ama, il rispetto per se stessa e tutto ciò che con tanta fatica ha costruito. Per evitare scandali e fughe di notizie, Ylenia torna nella sua città natale con il cuore a pezzi. Ad attenderla c’è il suo migliore amico Cristian, che non ha mai smesso di provare dei sentimenti per lei e userà tutte le sue carte per conquistarla. Dimenticare Brian però è impossibile e Ylenia vorrebbe lottare per riaverlo, anche se un’atroce verità li separa… Il loro amore sarà abbastanza forte da superare qualsiasi avversità?
Il loro amore viene messo a dura prova
Un errore cambierà irrimediabilmente la loro vita
 
“Le persone sbagliano.
L’amore no.
L’amore fa sempre centro.
Vede da lontano.
E non sbaglia mai colpo.”

Torna la rubrica l’#intervistaallautrice. Questa volta con Ilenia Leonardini

Buongiorno, gente. Spesso sparisco per scrivere, disegnare ecc. Ma ci sono, eh. 😉 Oggi, seguendo il gruppo Facebook che ho creato, torna la rubrica del giovedì l’#intervistaallautrice. Ecco Ilenia Leonardini con uno dei suoi libri, l’intervista e la sua biografia.

La sinossi: Nel mondo ogni antica civiltà lascia ai posteri oggetti misteriosi che hanno poteri enormi e allo stesso tempo pericolosi. Uno scettro, che contiene in sé il potere della divinità Maya Quetzalcóatl, è sepolto da qualche parte tra le lande abitate da questa antica ed enigmatica popolazione del Sud America. Se venisse trovato e capitasse nelle mani sbagliate, si scatenerebbe una profezia apocalittica. Ecco una nuova avventura che Layla, Taylor, Andrew, Anthony e tutta la famiglia di Berger dovranno affrontare; ora la missione è capire come il potente scettro divino Maya possa essere usato per sventare l’avverarsi della profezia.
Il Link: https://www.amazon.it/mistero-dello-scettro-Quetzal-ebook/dp/B01MQQXA0E/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1505988953&sr=8-1&keywords=il+mistero+dello+scettro+quetzal
L’intervista:
1) Ilenia, dicci chi sei brevemente nella vita di tutti i giorni.
Per prima cosa grazie mille per l’opportunità, per quanto riguarda me… sono una ragazza che da un anno e nove mesi vive alla giornata, ovvero da quando ho perso mio padre a causa di un brutto mostro.
2) Quale libro ti è piaciuto di più tra quelli che hai letto?
Il primo in assoluto La storia infinita di Michael Ende. Tra quelli che ho letto nella vita direi La storia infinita. Il libro fantasy in assoluto.
3) Scrivere cosa rappresenta per te?
Rappresenta un punto di riferimento per superare le difficoltà di tutti i giorni e un modo per reagire alla mancanza di mio padre e di un lavoro. Rappresenta un modo per reagire alle difficoltà e agli ostacoli della vita, oltre a farmi entrare in una realtà tutta mia.
4) Chi o cosa ti ha fatto avvicinare alla scrittura?
Sarà strano ma il cinema. È quello che mi ha avvicinato alla scrittura.
5) Hai un’autrice o un autore di riferimento?
Sono più di uno : Ende, Rowling, Rioran e il grande Tolkien.
6) Come prendi spunto per le tue storie?
Prendo spunto da delle canzoni e dal mio stato d’animo.
7) Qual è il genere che preferisci scrivere?
Tutto, a parte uno.
8) E qual è quindi quello che non scriveresti mai?
Come detto poc’anzi l’erotico, che mi imbarazza e non gradisco.
9) Di cosa parla il tuo libro “Il mistero dello scettro Quetzal”?
È la continuazione delle avventure mitologiche del mio precedente libro Tra mito e realtà, Dei reincarnati. Anthony, Layla, Taylor ed Andrew dovranno lottare contro Dei Maya. Dèi che minacciano il mondo intero e che vorrebbero assoggettati al loro volere e ridotti in schiavitù.
10) Per i tuoi personaggi prendi spunto dalla realtà o è tutta finzione?
Il personaggio lì per sé viene creato nel suo aspetto psicologico, ma quello fisico mi ispiro ai miei attori preferiti.
11) Stai scrivendo una nuova storia? O sta per uscire qualcosa di tuo? Parlacene…
Entrambi, ho in stesura ben 6 storie di vario genere, ma a dicembre esce il mio nuovo libro Antonio & Anna, un amore infinito. Libro che raccoglie la vita di una coppia, i miei genitori, che considero il simbolo dell’Amore.
La biografia dell’autrice: Sono nata nel 1977 nell’assolata città marittima di La Spezia, in quella striscia di terra chiamata Liguria.
Sono figlia unica e vivo con mia madre nella piccola provincia di Luni Mare, in quanto ho perso mio padre a causa di un brutto “mostro” , non mi piace il vero nome di questa malattia.
Il mondo perfetto e sognante del cinema mi ha sempre attratto, anche se sono un’appassionata di musica. Di entrambi apprezzo quello straniero.
Lo sport che ho praticato più volentieri è la difesa personale. Devo ammettere che mi ha ispirata molto.
Rimango fedele al mio primo amore: il nuoto.
Quando entro in mare è come se ritrovassi il mio ambiente, forse in un’altra vita ero un delfino, chi lo sa!
La scrittura l’ho incontrata verso i 14 anni.
I miei primi manoscritti ricordano più sceneggiature e sono carichi di dialoghi, poi mi sono detta: “E se creassi uno stile tutto mio?”
Così ho fatto!
La scrittura creativa è stata, ed è ancora, una passione terapeutica. Mi ha aiutata a superare i momenti di sconforto, specialmente dopo la perdita del lavoro.
Io lo dirò sempre: “Scrivere fa bene al cuore e all’anima!”
Mi piace spaziare tra i “generi letterari”.
Passo dal fantasy, all’horror per poi catapultarmi nello sci-fi.

Il blog riapre i battenti con l’#intervistaallautrice

Ciao. Rieccomi qua con voi. E parto subito con un’iniziativa nuova. Dato che su Facebook gestisco un gruppo, ogni giovedì inserirò l’intervista che farò alla scrittrice di turno. Questo per l’#intervistaallautrice. Stavolta tocca a Mariella Mogni.

Intanto conosciamola attraverso un suo libro.
Sinossi del libro: Avevano preso strade diverse, ma ci sono amori che non finiscono. Elisa, moglie tradita e libraia sull’orlo del fallimento, rincontra per caso Lorenzo, l’amore della sua adolescenza. Tra antichi rancori e un’attrazione mai sopita, Elisa e Lorenzo riprendono a frequentarsi. Lui le propone una torrida relazione erotica da cui sono esclusi i sentimenti. L’unica relazione che Elisa, intenzionata a salvare il proprio matrimonio per non danneggiare i figli, possa permettersi. Nonostante il proposito di dargli tutto di sé tranne il cuore, Elisa presto scopre di amare ancora Lorenzo. Ma vale la pena di mettere sottosopra la propria esistenza per un uomo che la considera solo un giocattolo? Un romanzo che ha al centro una donna divisa, tra la vita perfetta che aveva costruito per sé, i propri doveri di madre e la propria piena realizzazione.
Il link del libro: https://www.amazon.it/Sarai-giocattolo-Youfeel-Mariella-Mogni-ebook/dp/B074BQKYXW/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1505319133&sr=1-1
Le domande
1) Mariella, parlaci di te.
Intanto buongiorno. Per la biografia completa vi rimando al blog in cui troverete notizie su di me e suoi miei romanzi. Qui mi presento per quella che sono: una donna molto fortunata che sta vivendo una seconda vita molto gratificante. Dopo essere stata per anni mamma e moglie, sono nata come autrice, assecondando la mia passione per la scrittura. Anche se la considero un hobby, e tale rimarrà, la scrittura è il modo in cui mi esprimo più facilmente, essendo timida, quello che mi permette di entrare in contatto con gli altri.
2) Sei un’autrice che pianifica o che lascia tutto al caso o all’ispirazione del momento?
All’inizio è l’ispirazione a guidarmi, i miei romanzi nascono prima nella mia testa, poi li metto su carta, sforzandomi di dar loro un ordine. Ottenuta l’ossatura della storia, prende il sopravvento la ragione, e qui viene il bello perché sono molto pignola. Scrivo e correggo a lungo fino a che non trovo una versione che mi soddisfi davvero.
3) Quali sono i generi che ami scrivere?
Ho cominciato a scrivere romanzi erotici quasi per caso, per partecipare a un concorso indetto da Sperling & Kupfer, che poi ho vinto, e mi sono appassionata al genere. Chi mi conosce sa che scrivo storie d’amore in cui oltre alla componente erotico passionale, che è molto forte, c’è anche una particolare attenzione alla psicologia dei personaggi e lo sforzo di scrivere storie legate a problemi reali legati alla vita di coppia.
4) Quali, invece, quelli che non scriveresti mai?
Horror e fantasy perché non mi piacciono come generi.
5) Tecniche di promozione… svelaci i tuoi segreti.
In realtà non ho una strategia, cerco di partecipare alle varie attività dei gruppi, lottando contro il tempo che non basta mai. Cerco di essere presente ma quando sto scrivendo una nuova storia finisco per isolarmi. Non sono brava a vendere me stessa, anzi se avete qualche consiglio è gradito. 🙂
6) Hai dei rituali di scrittura? Tipo scrivere in salotto, ascoltare la musica, mangiare mentre scrivi ecc.?
Scrivo per lo più al tavolo della cucina, questo mi permette di avere tutto sotto controllo. Proprio come in questo momento che ho una torta nel forno. Essendo, purtroppo, una fumatrice, mi capita di prendermi delle pause sigaretta che mi servono per concentrarmi, per riprendere il filo del discorso nei momenti di confusione … e ci scappa pure il biscotto o il cioccolatino… ahimè…
7) Qual è il libro che ti è rimasto nel cuore tra quelli che hai letto o scritto?
Amo tutti i miei libri ma devo dire che sono innamorata dell’ l’ultimo, Sarai il mio giocattolo, su cui ho lavorato per un anno, non ininterrottamente, certo, ma prendendolo e lasciandolo più volte perché non ero mai soddisfatta. E’ stata una faticaccia ma sono stata ricompensata.
8) Come sei approdata alla Sperling e poi alla Rizzoli?
A Sperling & Kupfer ci sono arrivata dopo aver vinto il secondo concorso “Entra anche tu in Sperling Privè” che premiava il romanzo vincitore con la pubblicazione nella collana. Questa è la stata la sfida della vita per me che non avevo mai nemmeno pensato di pubblicare qualcosa di mio. A Rizzoli, invece, sono approdata per scelta, conoscevo la collana Youfeel come lettrice e sognavo ardentemente di entrare a farne parte. Lo scorso maggio ho inviato un romanzo, “Peccati di famiglia”, che è stato pubblicato due mesi dopo. Attualmente i romanzi pubblicati con Rizzoli sono 4 e spero che la collaborazione non si esaurisca qui…
9) Hai mai sperimentato il self publishing?
E’ un’esperienza che mi tenta molto e che prima o poi voglio fare. Sinceramente quello che mi blocca maggiormente è l’aspetto tecnico. Sono piuttosto imbranata e credo che avrei qualche difficoltà, ma sto studiando e … sì, penso che con calma mi cimenterò anch’io col self.
10) Di cosa parla sarai il mio giocattolo? E quanto c’è di te nei personaggi?
I miei personaggi rispecchiano il mio carattere inquieto, i dubbi che mi accompagnano sempre. Sono contorti, complicati, un po’ come lo sono io, a dispetto della mia aria pacifica.
Sarai il mio giocattolo è la storia di un amore che non si è mai interrotto, sebbene i protagonisti abbiamo scelto vite diverse. Elisa si è rifugiata nella stabilità della famiglia, in affetti solidi, che poi così solidi non sono. Rivedere Lorenzo, il suo primo amore, le pone davanti un passato che lei ha cercato in ogni modo di cancellare, ci sono ripicche, rancori e nodi da sciogliere. Ci sono sentimenti mai sopiti difficili da conciliare con la sua realtà di madre e di moglie tradita. E c’è l’offerta di Lorenzo: un rapporto basato su sesso, passione, trasgressione, l’unico che Elisa possa permettersi. <> le propone. Ma è possibile limitarsi a essere il giocattolo dell’uomo che ami da una vita?
11) Svelaci un sogno nel cassetto o un progetto a breve termine…
Ho appena scritto un nuovo romanzo che mi piacerebbe far uscire attorno a Natale sempre che riesca a correggerlo in tempo e che mi soddisfi. E poi ,come ho detto nella risposta precedente, sto pensando a mettermi alla prova come self. Diciamo che ho molte idee ma che ancora devo metterle in ordine. Vi terrò aggiornate, comunque. Intanto per non perdere il ritmo sto scrivendo una nuova storia.
La biografia dell’autrice: Mariella Mogni è nata in provincia di Firenze, dove vive attualmente con il marito, un figlio e un gatto. Laureata in lettere, con una tesi su Giacomo Leopardi, si ritiene una casalinga felice e realizzata. Ama cucinare e occuparsi della propria famiglia ed è una lettrice accanita. Pur scrivendo da sempre, ha iniziato a pubblicare solo a partire dal 2015 quando ha partecipato al secondo concorso “Entra anche tu in Sperling Privé”, indetto dalla casa editrice Sperling & Kupfer, aggiudicandosi il primo posto tra i romanzi in gara con “Concerto a due voci”, il suo primo romanzo erotico, pubblicato nel febbraio 2015.
Ad questo è seguito “Oltre l’amore” sempre per la collana digitale di Sperling, uscito nel luglio 2015.
Nel 2016 è approdata alla collana Youfeel di Rizzoli pubblicando quattro romanzi anch’essi appartenenti al genere erotico: Peccati di famiglia, luglio 2016
I nostri incontri proibiti, ottobre 2016
La donna di tutti, febbraio 2017
Sarai il mio giocattolo, luglio 2017.
Nei suoi romanzi ama approfondire il lato psicologico dei personaggi raccontando storie spesso scomode anche se profondamente legate alla vita di tutti i giorni.

Pausa estiva del blog: i saluti e i libri di Evelyn Storm

Ciao! Ho questo blog da un po’, ma ancora non ha tutto ciò che vorrei. Sto pensando a dei cambiamenti da fare da settembre in avanti. Mi prendo una pausa da Internet, anche perché c’è poca gente, molti sono in ferie e quindi preferisco fermarmi anche io. Intanto, vi ricordo i miei 10 libri.

1) Questione di gusti

Link: https://www.amazon.it/Questione-di-gusti-Evelyn-Storm-ebook/dp/B06VVV6FBG/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1501661341&sr=8-1&keywords=evelyn+storm
Sinossi: Benedetta, sconvolta dal tradimento omosessuale del fidanzato, è invitata dalle prozie a trascorrere una settimana di villeggiatura a Jesolo… per distrarsi dalle frustrazioni. Suggestionata dal suo improvviso “odio” verso il genere maschile, però, passa il tempo tra spiaggia e mare a fare la guerra a ben tre fratelli che le gironzolano intorno. Ma questo suo scontro aperto mette a repentaglio la possibile nascita di un qualsiasi rapporto sentimentale, finché il suo subconscio non le fa comprendere ciò che il cuore ha già capito. Perché, dopotutto, la vita è solo una “questione di gusti”.

2) Tu, come una valanga

Link: https://www.amazon.it/come-una-valanga-Evelyn-Storm-ebook/dp/B015N1V4VY/ref=sr_1_2?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1501664153&sr=1-2&keywords=evelyn+storm
Sinossi: Valanga è qualcosa di imprevedibile, di potente, che ti sommerge senza pietà e letale… come l’amore.
Angelica Colli è una giovane donna in carriera alla ricerca di quiete e tranquillità. Recuperare le energie in mezzo alla natura è un sogno che si avvera quando, per le vacanze, finalmente si reca in un caratteristico paese di montagna insieme al fratello Leonardo. La aspettano cinque giorni di pace con la speranza di farsi colpire al cuore dalla freccia di Cupido. Ma il destino ha già fatto i suoi piani e le fa incontrare l’esperto programmatore informatico Christian Girardi, amareggiato perché la fidanzata lo ha appena lasciato. Angelica si imbatte in lui proprio quando il dolore del giovane è all’apice, ignorando che sarà anche suo ospite. Leonardo, infatti, lo ha invitato da loro, ma non ne ha fatto cenno né ad Angelica e né a Christian. Fatto sta che tra i due si instaura da subito un legame particolare, anche se il muro di solitudine che Chris si è costruito intorno rischia di rovinare tutto. Riuscirà Angelica a conquistarlo prima che la vacanza giunga al termine? Scopritelo in questa romantica avventura d’amore.

3) La voce del sentimento

Link: https://www.amazon.it/voce-del-sentimento-Evelyn-Storm-ebook/dp/B00US77VQQ/ref=sr_1_3?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1501664262&sr=1-3&keywords=evelyn+storm
Sinossi: Quattro avventure in un unico romanzo. Quattro coppie seducenti e diverse tra loro, Veronica e Roberto, Daralis e Ronan, Petra e Josh, Cindy e Dylan, ma accomunate da un unico filo conduttore: la promessa di un amore “eterno”. Quattro storie con un argomento specifico, che spazia dalla vita vera al fantasy, dallʼombra alla luce, dal sentimento alla passione, dallʼItalia allʼestero.
Un grande amore spazzato via in un attimo. Un lutto sconvolgente che segna e che rischia di compromettere il futuro. Lʼossessione per un ragazzo che non cʼè più ma che ha saputo imprigionarle anche lʼanima, finché un incontro mandato dal destino aprirà uno spiraglio per la salvezza in “Ricominciare”.
Un conto aperto con il passato che non dà pace. Una memorabile avventura contro le tenebre di un nemico comune. Una dipendenza che pian piano scoppia e non abbandona in “Patto di sangue”.
Una famiglia difficile che ostacola quando il sogno di ballare non può essere sacrificato. Un viaggio che cambia tutto con i sentimenti che rivoluzionano le regole auto-imposte e non in “Destini incrociati”.
Lʼinsicurezza di vivere con coraggio unʼesistenza che non ha preso la piega voluta. La forza di un incontro che sarà lʼunica salvezza ai crucci che perseguitano in “Amore, desiderio e…ghiaccio”.

4) La rivincita dell’amore

Link: https://www.amazon.it/dp/B01MYMPVFO/ref=sr_1_4?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1501664411&sr=1-4&keywords=evelyn+storm
Sinossi: Tu, come una valanga: Angelica è una giovane donna in carriera alla ricerca di una vacanza. Christian è un programmatore informatico dal cuore distrutto per la fine della sua relazione. Si ritroveranno in montagna, ma il tempo per conoscersi durerà solo pochi giorni… ce la faranno?
Don’t leave me for Christmas: Sarah ha tradito Jed. Costretta per forza di cose a tornare dalla famiglia, soffre per l’amore “finito”. Ma sarà vero? Riuscirà il Natale a compiere la magia di farli tornare insieme?
Una notte a Londra: Guia e Alessandro non si conoscono, ma hanno un’amica in comune. Durante una cena fanno conoscenza e scoprono che potrebbero essere molto più completi e felici di come sono. Tra qualche risata, un po’ di confidenze e una vacanza a Londra… scoccherà la scintilla?

5) Le note del destino

Link: https://www.amazon.it/note-del-destino-Evelyn-Storm-ebook/dp/B00U7HGGDQ/ref=sr_1_5?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1501664630&sr=1-5&keywords=evelyn+storm
Sinossi:
Kyra e Tomas sono due ragazzi; rincorrono con successo il sogno di ballare e cantare. Si piacciono, si amano, vivono addirittura insieme! Cosa potrebbe frenare il loro idillio d’amore? Un piccolo particolare: sono fratellastri.
Fra mille contrasti da parte della famiglia e degli amici, nonostante le rivalità, riusciranno a godersi la loro relazione?
Scopritelo nella versione aggiornata e completa de “Le note del destino”, innamoratevi insieme a loro.

6) Una notte a Londra

Link: https://www.amazon.it/Una-notte-Londra-Evelyn-Storm-ebook/dp/B010MHX9GM/ref=sr_1_6?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1501664724&sr=1-6&keywords=evelyn+storm
Sinossi: Guia è una donna insicura, senza prospettive e con scarsa autostima. Vive una situazione disastrosa: mantenuta in parte da genitori impiccioni e ipercritici e in parte dal compagno Guido, sesso dipendente, strampalato tanto da chiamarla con nomignoli assurdi e, per di più, padre di tre pesti che non la sopportano.
Guia conserva sempre nel cuore, però, il sogno di incontrare un uomo che la ami e che realizzi il suo più grande desiderio: andare a Londra.
Sfiduciata, accetta lʼinvito a cena dellʼamica Marzia e, nella sua vita, appare Alessandro, ricco ma alle prese con il lavoro di baby sitter per contrasto alla famiglia, e vincitore di un concorso che gli permetterà di trascorrere una notte nella metropoli inglese.
Basterà questo incontro a far scattare la scintilla e a stravolgere il destino di Guia?

7) Incontriamoci allo Sweet Temptations

Link: https://www.amazon.it/Incontriamoci-Sweet-Temptations-Senza-sfumature-ebook/dp/B00QY0GX88/ref=sr_1_9?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1501664922&sr=1-9&keywords=evelyn+storm
Sinossi: Come può un’aspirante scrittrice vincere lʼimbarazzo di “mettere in scena” con il suo editore tutte le sfumature erotiche descritte in un romanzo che sta scrivendo?
Quando sua cugina le propone di lavorare alla pasticceria Sweet Temptations, Laura accetta. Ma in breve tempo realizza che si sentirebbe soddisfatta solo se pubblicasse il romanzo erotico a cui è alle prese. Una mano le arriva grazie alla coinquilina, editor di una casa editrice, che le fa incontrare un direttore editoriale intraprendente e terribilmente sexy. Mentre il romanzo prende piede, in Laura e Matt scatta il desiderio di provare le scene più spinte del romanzo, fino a quando qualcosa cambierà radicalmente, nel loro rapporto…

8) Vorrei essere te

Link: https://www.amazon.it/Vorrei-essere-te-Evelyn-Storm-ebook/dp/B01HEZBC8W/ref=sr_1_8?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1501665043&sr=1-8&keywords=evelyn+storm
Sinossi: Da quando è cresciuta, Elena vive nellʼombra della bellissima sorella Eva. Quella di trasformarsi in lei, o di essere lei, è unʼillusione irraggiungibile. E, quando si invaghisce del suo seducente ragazzo, la sua vita prende una piega inaspettata. Di Andrea Elena è attratta, ma lui rappresenta anche una sottile vendetta sulla sorella maggiore.
A causa del suo atteggiamento strano, Elena viene derisa dai compagni di classe e presa di mira da uno di loro. Pian piano, però, il numero che le scrive non è il solito. Le arrivano così dei messaggi misteriosi che la perseguitano, tanto più che il colpevole non si conosce. In poco tempo la sua vita viene sconvolta dalla paura, il suo equilibrio si sgretola e lʼanima precipita in un abisso oscuro, perché il gioco si trasforma in qualcosa di spietato, mentalmente e fisicamente.
Un romanzo dallʼesito inaspettato in cui luci e ombre si alternano. Una storia attuale di violenza, dove lʼobiettivo essenziale della protagonista diventa quello di sopravvivere alla cattiveria altrui, non del tutto immotivata, secondo la mente del colpevole. O dei colpevoli.
In tutto questo, Elena deve anche tentare disperatamente di non lasciarsi andare alla gelosia malata che prova per Eva, a cui è convinta non potrebbe mai succedere quello che tormenta lei.

9) Evanescent Appearances

Link: https://www.amazon.it/Evanescent-Appearances-Evelyn-Storm-ebook/dp/B01LYCX3KF/ref=sr_1_10?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1501665176&sr=1-10&keywords=evelyn+storm
Sinossi: Romanzo Paranormal Young Adult di mistero. Non ci sono sangue né situazioni al cardiopalma. Il testo è la riedizione di un libro uscito con casa editrice e di cui ho riavuto i diritti.
La mente razionale di Brandon, giovane studente inglese, è messa a dura prova da una inaccettabile realtà: gli spiriti lo cercano. Così, lʼequilibrio della sua vita tranquilla sembra ormai lontano, perché costretto a confrontarsi con chi non appartiene più al mondo dei vivi. Ben presto il suo approccio allʼimmaginario si trasforma in un vero salto nel vuoto, perché chiamato da quelle stesse entità a scoprire segreti intessuti di mistero. In tutto questo lʼunica che è in grado di arrivare al suo cuore è una bellissima ragazza evanescente, con la quale instaura un rapporto particolare.
É chiaro a tutti, però, che il loro destino non prevede che possano stare assieme, perché anche solo toccarsi è un tentativo inutile e disperato. Riuscirà Brandon a capire cosʼè accaduto a quei fantasmi con i soli indizi in suo possesso?

10) Don’t leave me for Christmas

Link: https://www.amazon.it/Dont-leave-Christmas-Evelyn-Storm-ebook/dp/B019CQBT02/ref=sr_1_7?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1501664854&sr=1-7&keywords=evelyn+storm
Sinossi: Bella e indipendente, la fotografa freelance americana Sarah Hamilton incontra in Canada il rinomato pasticciere televisivo di torte-sculture Jed Dawson. E’ amore a prima vista, tanto che lei si trasferisce nell’appartamento dell’uomo. Purtroppo, però, a volte l’amore non basta, specie quando il collega di Jed, John, seduce Sarah e inizia con lei una relazione che non ha nulla di sentimentale. Jed li scopre, e Sarah comincia a rimpiangere il loro vecchio rapporto che rischia di diventare un’illusione non più raggiungibile. Spinta dalle circostanze, e da lui, torna nella natia Bloomington, in Minnesota, per concedersi una pausa insieme alle due sorelle e all’anziana nonna. Natale è alle porte e tutto dovrebbe essere possibile. Peccato solo che diverse circostanze rendano le cose difficili e dolorose. Riuscirà Sarah a ricucire la trama del loro rapporto e a riassaporare con Jed la gioia dei loro sentimenti?

Segnalazione “La Bolla di Onar. I Guardiani dei Sogni” di Elisabetta Carovani

Buongiorno. Agosto parte con decisamente troppo caldo, ma una nuova segnalazione arriva lo stesso. Ecco “La Bolla di Onar, I guardiani dei Sogni” di Elisabetta Carovani.

Titolo: “La Bolla di Onar. I Guardiani dei Sogni” (primo capitolo di una saga)
Autrice: Elisabetta Carovani
Genere: Fantasy
Casa editrice: Giovane Holden Edizioni
Pagine: 64
Prezzo: 13,00 euro (cartaceo)  5,99 euro (e-book)
ISBN: 9788863969931
Trama:
Rabdos, il Folletto Pennaio, sta per rivelare l’esistenza del suo popolo e le verità legate al suo mondo: la Bolla di Onar. Non tutti, infatti, sanno che dietro al semplice augurio notturno espresso dai genitori si nasconde l’infaticabile lavoro dei folletti di Onar, che con i loro fedeli cavalli alati Burak, sono pronti a intervenire per garantire a tutti i bambini di vivere nei loro sogni fantastiche avventure, proteggendoli da un temibile e acerrimo nemico: Efialtes, la cui presenza sul pianeta Terra sta mettendo in pericolo l’innocenza, la spensieratezza e l’incanto dell’immaginazione nei più piccoli.
Link:
http://www.facebook.com/laBolladiOnar
http://www.giovaneholden.it/autori-a-z/autori-c/category/1077-elisabetta-carovani
http://www.amazon.it/bolla-Onar-guardiani-dei-sogni/dp/8863969930/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1498663740&sr=8-1&keywords=la+bolla+di+onar
Sinossi: In questo preciso momento milioni di bambini sulla Terra stanno per chiudere i loro occhi e abbandonarsi al suono dolce del consueto augurio “Sogni d’oro”, sussurrato con affetto dai genitori pochi istanti prima dell’accogliente abbraccio della notte. Rabdos, il Folletto Pennaio, sta per rivelare l’esistenza del suo popolo e le verità legate al suo mondo: la Bolla di Onar. Non tutti, infatti, sanno che dietro al semplice augurio notturno espresso dai genitori si nasconde l’infaticabile lavoro dei folletti della Bolla di Onar, che con i loro fedeli cavalli alati Burak, sono pronti a intervenire per garantire a tutti i bambini di vivere nei loro sogni fantastiche avventure, proteggendoli da un temibile e acerrimo nemico: Efialtes, la cui presenza sul pianeta Terra sta mettendo in pericolo l’innocenza, la spensieratezza e l’incanto dell’immaginazione nei più piccoli. È questa un’opportunità per i giovani lettori di scoprire una realtà finora inesplorata e misteriosa, capace di coinvolgere anche i grandi in una sfida che stimola la loro fantasia e la loro immaginazione. Siete pronti a vivere la magia che avvolge il mondo dei sogni?
A chi è rivolta l’opera: Il libro, già in commercio dal 28 Aprile 2017, è acquistabile in libreria, su Amazon, su Ibs e sul sito della casa editrice Giovane Holden. Il testo è rivolto a tutti, nello specifico a bambini e ragazzi, con richiami storici a miti ormai passati e a vocaboli di una lingua antica.
La scrittrice: Elisabetta Carovani, a Novembre 2016, ha vinto il Concorso Letterario Nazionale “Streghe e Vampiri & Co.”, sezione romanzo. Dal primo premio ne è derivata la pubblicazione dell’opera da parte della casa editrice Giovane Holden. Con tale romanzo, primo capitolo di una saga, l’autrice cerca di trasmettere al lettore curiosità e conoscenza volando con la fantasia in mondi magici ancora inesplorati. L’idea di questa storia nasce con l’intento di rivalutare l’attimo del congedo notturno, che prevede la condivisione del piacere della lettura tra genitori e figli.

Uscita “Dimmi che resterai” di Deborah Fedele per Butterfly Edizioni

Buonasera. Spero di fare cosa gradita a segnalare un’uscita della Butterfly Edizioni: “Dimmi che resterai” di Deborah Fedele. Non perdetevi i dettagli.

Titolo: Dimmi che resterai
Autore: Deborah Fedele
Editore: Butterfly Edizioni
Collana: Love self
Genere: Romance
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Data di uscita ebook: 22 luglio 2017
Data di uscita cartaceo: 28 settembre 2017
Prezzo: ebook 3,99 € / cartaceo 15,00 €
Link: https://www.amazon.it/Dimmi-che-resterai-Deborah-Fedele-ebook/dp/B07453W2L5/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1501005226&sr=8-1&keywords=dimmi+che+resterai
Sinossi:
Andrew Winston ha vissuto per anni di stenti, senza una famiglia, senza un soldo, non ha più nulla da perdere. È l’animo tormentato di un dannato alla ricerca di riscatto, un guerriero letale che brama fortuna nel ring come lottatore di Muay Thai. Con un passato difficile che l’ha segnato per sempre e un presente in cui non si può fidare di nessuno. Diffidente, silenzioso, schivo e abituato a lottare per tutto, è solito cacciarsi nei guai perché cerca giustizia a modo suo. L’incontro fortuito con Ester Reeds, che lo mette in salvo da un’aggressione, sarà fatale per entrambi. Lei arriva come un uragano e stravolge ogni sua certezza. Dietro ai suoi occhi dolci e innocenti, però, si nasconde una ragazza determinata a scrivere un articolo su di lui, una giornalista che fiuta il successo di una storia e che è pronta a vendere la sua vita. Ma restare insensibili di fronte al tenebroso Andrew, che è anche bellissimo e premuroso, diventa ogni giorno più difficile… e i due dovranno combattere il loro match più importante, sperando che non sia il cuore a uscirne sconfitto.

Uscita di Butterfly Edizioni “Come una stella che brilla solo per me” di Irene Pistolato

Ciao a chi c’è. Ero senza Internet, così non ho potuto parlarvi di questa uscita: “Come una stella che brilla solo per me” di Irene Pistolato, libro edito da “Butterfly Edizioni”. Rimedio subito.

Titolo: Come una stella che brilla solo per me
Autore: Irene Pistolato
Editore: Butterfly Edizioni
Data di uscita: 11 luglio 2017
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Genere: Romance
Collana: Digital Emotions
Prezzo: 1,99 €
Link: https://www.amazon.it/Come-una-stella-brilla-solo-ebook/dp/B073V85PTB/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1500486988&sr=8-3&keywords=irene+pistolato
Sinossi: Lino ha smesso di essere il ragazzo romantico, dolce e buono che era. L’amore l’ha deluso, ferito e umiliato rendendolo cinico, disilluso e freddo. Col tempo è diventato un bastardo, si è chiuso in se stesso e le donne per lui sono solo un passatempo da mollare nel giro di poche ore. Una sera conosce Francesca, che – diretta ed esuberante – lo lascia spiazzato per il suo carattere forte.
Lino non fa altro che pensare a lei e il destino li farà incontrare di nuovo in vacanza. Le apparenze però ingannano e i segreti non restano nascosti a lungo. Francesca vorrebbe sciogliere Mr. cuore di ghiaccio e liberarlo dal fardello del passato, ma non sa che per aiutarlo dovrà riaprire vecchie ferite… Lino ha evitato i sentimenti per paura di soffrire, ma Francesca ormai gli è entrata sotto pelle e gli sta facendo riscoprire sensazioni dimenticate e soprattutto gli sta dando un motivo valido per voler rischiare ancora…

Uscita “Resta sempre” di Rab, edito da Butterfly Edizioni

Buon pomeriggio d’estate. Anche oggi vi parlo di una nuova uscita della Butterfly Edizioni: “Resta sempre” di Rab. In realtà è uscito qualche giorno fa, ma sono un po’ assente in questo periodo. E, come si dice, meglio tardi che mai.

Titolo: Resta sempre
Autore: Rab
Editore: Butterfly Edizioni
Data di uscita: 27 giugno 2017
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Genere: contemporaneo rosa
Collana: Digital Emotions
Prezzo: 1,99 € (in offerta i primi due giorni a 0,99 €)
Link: https://www.amazon.it/Resta-sempre-Rab-ebook/dp/B073C59LZY/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1499268326&sr=8-1&keywords=resta+sempre
Sinossi: 
L’amore non va mai via, anche se spezzato, rimane. È così per Glauco che non si rassegna alla sua relazione finita e ne rivive ogni attimo, annotando i ricordi più preziosi in un diario che vuole consegnare a Sophie. Perché a volte le parole non escono, rimangono incastrate dentro di noi e la scrittura diventa terapia, un modo per esorcizzare il dolore. Da quando lei se ne è andata, per Glauco è diventato difficile convivere con se stesso: ritrovarsi faccia a faccia con le sue paure e con le sue fragilità.
Ed è proprio grazie a questa lettera a cuore aperto che capisce tante cose prima invisibili ai suoi occhi: si sbaglia e ci si dimentica di chiedere scusa, farsi perdonare e soprattutto dimostrare all’altro il nostro amore. Ci si chiude in se stessi, lasciando l’altro fuori dai nostri pensieri, dal nostro mondo, facendolo allontanare senza accorgersene e solo quando è troppo tardi ci rendiamo conto di ciò che abbiamo perso. Ma tra le macerie che ci lascia una storia finita, c’è sempre la voglia di credere, sperare e ricominciare. Glauco sa che Sophie resterà per sempre dentro di lui e che certi amori sono indelebili. E forse, un giorno, il destino ascolterà l’urlo del suo cuore facendo incrociare di nuovo le loro strade…

Ferrara Comics and games 2017, Astro Edizioni & I Demiurghi

Buonasera, effettivamente sono un po’ fuori orario, secondo i miei standard, ma voglio segnalarvi che Astro Edizioni e i Demiurghi saranno presenti al Ferrara Comics & games 2017!

Mi è stato suggerito di inserire questo: “Qualcuno è di Ferrara e dintorni? No? Va beh, magari vi convinco lo stesso a partecipare a questo #evento che si terrà il 17 giugno dalle ore 9:00 al 18 giugno fino alle 20!
Non mancate e, se mancate, condividete. Vi aspettiamo immersi nei libri allo stand C8 dell’area comics, lo stand d’angolo che si affaccia al castello Estense!”
Posto qui il link all’evento su Facebook:
https://www.facebook.com/events/640666266131407/?acontext=%7B%22action_history%22%3A%22%5B%7B%5C%22surface%5C%22%3A%5C%22messaging%5C%22%2C%5C%22mechanism%5C%22%3A%5C%22attachment%5C%22%2C%5C%22extra_data%5C%22%3A%7B%7D%7D%5D%22%7D

Inoltre, vi indico la presenza di I demiurghi con il libro Legio M Ultima: Sfida all’impero.

Sinossi: Si apre come una partita a scacchi, anzi all’antico gioco romano dei latrunculi, questo primo capitolo della saga dedicata alla Legio M Ultima.
Due uomini si ritrovano ai lati opposti di una scacchiera a determinare le sorti dell’impero, in una partita decennale. Tra mosse scorrette e pedine sacrificabili, l’indomabile Azia Medea e il condottiero Elios, unico sopravvissuto di Atlantide, sfideranno imperi, magister e creature mitologiche, instaurando alleanze con uomini e dei.
Il tutto sotto l’egida di Diocleziano, che trova in loro i degni guerrieri della Specula, un corpo militare speciale di cui la Legio M Ultima è il braccio armato.

#Angolino letterario: Intervista a… Francesca Pace

Buon pomeriggio. Torna l’appuntamento con l’#Angolino letterario. Stavolta l’intervista sarà a Francesca Pace, che ha creato la casa editrice Dark Zone.


1. Quando hai deciso che avresti aperto una casa editrice?
In realtà non è stata una decisione presa con raziocinio a spingermi ad aprire la Dz edizioni, ma un moto emotive, emozionale… la voglia di realizzare un progetto in cui autori e lettori si fondessero in un ideale salotto letterario. Ho voluto realizzare il sogno di molti, in primis il mio, quello di poter arrivare ai lettori.
2. Perché questa scelta?
Accennavo prima al desiderio di creare una realtà editoriale in cui gli autori si sentissero parte integrante dle progetto, ingranaggi dello stesso motore. È bello essere parte di un gruppo che crede nelle stesse cose e che ha un progetto comune e si impegna per realizzarlo!
3. Economicamente hai aiuti dallo Stato o da enti vari?
Assolutamente no!
4. Pensi che valga la pena aprire una ce di questi tempi?
Non ho mai ragionato in termini del genere. Non mi sono fatta due conti prima e non me ne faccio ora, di certo ne vale la pena se quello che cerchi è coesione, energia, affetto… e in DZ ne trovi tanto!!!!
5. Quanti libri di autori hai pubblicato fino a questo momento?
Siamo arrivati a circa 35 titoli e siamo aperti ufficialmente da febbraio 2016 come associazione e gennaio 2017 come marchio editoriale.
6. Quali sono i generi più adatti da mandare in visione?
Noi prendiamo in considerazione tutti i generi ad eccezione della fantascienza pura e dell’erotico. Pubblichiamo Romance, Gialli, Thriller, Horror, ma il nostro punto di forza rest il Fantasy in ogni sua sfumatura.
7. C’è un limite minimo o massimo di pagine/caratteri per le opere?
Assolutamente no… direi che l’unico limite è quello posto dalla fantasia.
8. Un autore che avesse un libro già edito potrebbe inviarlo?
Certo, purché libero da vincoli contrattuali.
9. Gestisci da sola la casa editrice o hai qualcuno che ti aiuta?
Ad oggi ho 7 collaboratori per me indispensabili e insostituibili!
10. Quali sono le caratteristiche che deve possedere un libro per arrivare a essere un best seller?
WOW… domandona!!! Non ne ho la minima idea… certo la trama deve essere grandiosa, affascinanti i protagonisti, l’intreccio articolato ma mai complesso… e trovarsi sulla scrivania giusta al momento giusto!
11. Alla Fiera del libro di Torino la Dark Zone ha raggiunto buoni risultati in fatto di vendite? Ed è stata comunque una bella esperienza?
Al Salone è andata alla grande sotto ogni punto di vista. Le vendite sono state record, ma la mia soddisfazione più grande è stata veder tornare allo stand “vecchi” lettori, amici, conoscenze virtuali che sono venute per stringerci la mano o darci un abbraccio. É stato emozionante e bellissimo intrattenersi in conversazioni “librose” con i giovani presenti.
12. La casa editrice come supporta gli scrittori?
A tutto tondo! Ogni autore ha a disposizione la professionalità del nostro social media manager che studia campagne pubblicitarie mirate, organizziamo eventi su territorio, siamo di support in ogni attività decidano di intraprendere.
13. Cosa richiedi a un autore per pubblicare con la Dark Zone?
Cuore, entusiasmo e un pizzico di follia!
Grazie delle tue risposte.

Il link della pagina Facebook: https://www.facebook.com/darkzonepage/
Il link dell’associazione: http://www.dark-zone.it/

Uscita “Un’estate da (a)mare di Cindy Fire, edito da Butterfly Edizioni

Oggi esce un nuovo libro: “Un’estate da (a)mare” dell’autrice Cindy Fire. La pubblicazione è opera di Butterfly Edizioni.

Titolo: Un’estate da (a)mare
Autore: Cindy Fire
Casa editrice: Butterfly Edizioni
Collana: Love self
Genere: contemporaneo
Data di uscita: 14 giugno 2017
Prezzo: 1,99 €
Disponibile su Amazon e Kindle Unlimited
Link: https://www.amazon.it/dp/B072R182S8/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1497441793&sr=8-1&keywords=un%27estate+da+amare

Sinossi:
Kayla è una ragazza come tante: sbadata, sognatrice e romantica. Senza preavviso si ritrova disoccupata e, dopo una serata in compagnia della sua inseparabile amica Holly, in preda all’emotività, accetta una proposta da sua nonna: tre settimane in giro per l’Europa in compagnia delle sue amiche settantenni. Kayla presa dai rimorsi non riesce a rifiutare e così parte, scoprendo che ad accompagnarle ci sarà Sam, il sexy dottore delle dolci anziane. Per Kayla questa sarà un’occasione per trovare l’amore o per impazzire in compagnia di un branco di vispe vecchiette?
Kayla sa che l’amore non fa per lei e che è brava a far scappare tutti gli uomini, si sente inadeguata di fronte a quel medico così affascinante e sicuro di sé, ma non può fare a meno di seguire il suo cuore pur sapendo che rischierà di vederlo di nuovo spezzato…

Ieri è stato il mio compleanno!

Ebbene sì, ieri è stato il mio compleanno e ho passato il tempo a rispondere ai messaggi di chi mi ha fatto gli auguri. E sono stati tantissimi! Mi hanno mandato di tutto: foto con gatti, pacchetti regalo, palloncini, dolci a non finire, sia con il mio vero nome che con lo pseudonimo. Per riassumere il tutto ringrazio anche qui.

Ogni tanto ci vuole un giorno in cui, per tutti, sei tu la protagonista. Anche se l’età avanza. 😛
Quindi, per ringraziare le persone che mi hanno augurato un felice compleanno, ho deciso di prendere alcune delle foto che mi hanno mandato e di postarle qui. Sono solo alcune, impossibile prenderle tutte.

Recensione del libro “Il silenzio del peccato” di Linda Bertasi

Ciao, mondo. Oggi vi segnalo un libro di cui ho fatto la recensione: “Il silenzio del peccato” dell’autrice Linda Bertasi. Comincio col scrivere qualche dato, a cui seguirà il mio pensiero personale.

Titolo: Il silenzio del peccato
Autrice: Linda Bertasi
Casa Editrice: Delos Digital
Prezzo: 2,99
In tutti gli store online
Link di Amazon: https://www.amazon.it/silenzio-del-peccato-Senza-sfumature-ebook/dp/B01710SPJE/ref=sr_1_5?ie=UTF8&qid=1497260783&sr=8-5&keywords=linda+bertasi
Sinossi: ROMANZO BREVE (99 pagine) – ROMANCE – Nell’Inghilterra di Enrico VIII una storia di seduzione e inganno, di passione e omertà, dove niente è come sembra. Una serva divisa tra un duca e un ricco avvocato, tormentata da incubi inspiegabili e da un desiderio proibito.

Essex 1522. Jane Rivers ha solo sedici anni quando incontra Charles Brandon, il duca di Suffolk. Una tempesta fortuita li costringerà a ripararsi in un capanno tra i boschi e la passione li travolgerà. Ma Jane è una serva e Charles un duca, non c’è spazio per l’amore. I genitori della ragazza, per nascondere l’onta, la costringeranno a un matrimonio riparatore con il promettente avvocato e amico di famiglia Richard Howard. Per Jane una nuova vita si profila all’orizzonte e una tenuta opulenta in cui trascorrerla. Ma cosa nasconde questa villa e perché un gentiluomo dovrebbe scegliere di dare scandalo e sposare una contadina? Cosa si cela dietro gli incubi che da anni tormentano Jane e che riaffioreranno non appena varcata la soglia di Manor House? Nell’Inghilterra di Enrico VIII tra seduzioni e inganni, una storia di passione e omertà che affonda le sue radici nel silenzio.
Estratti:


Biografia dell’autrice:
Linda Bertasi nasce nel 1978. Nel 2010 esordisce con il romance “Destino di un amore”, cui fanno seguito il paranormal-romance “Il rifugio – Un amore senza tempo” che le vale il secondo premio al concorso letterario “Valle Senio” 2012. Nel 2013 pubblica il romanzo storico “Il profumo del sud” che le vale la qualifica di Autore Commendevole al Premio Letterario Europeo “Massa”. Collabora con magazine, web-magazine, lit-blog e case editrici. È una delle fondatrici del gruppo “Io leggo il romanzo storico” ed è socia ordinaria EWWA. Sposata e con una figlia, vive nella provincia di Ferrara dove gestisce una piccola realtà commerciale

La mia recensione: Un romanzo storico ambientato nell’Inghilterra del ‘500, con protagonista una giovane di nome Jane.
Jane è povera, una plebea, ma nel corso della vita riceve le attenzioni di un duca e del re in persona. Ma se al secondo non può dire no, del primo si invaghisce, ricambiata.
Lasciata la corte, frequenta di nuovo il duca, finché non le è chiaro che l’uomo è il cognato del re, con degli obblighi verso la corona. Obblighi che non contemplano una povera contadinella come lei.
Così Jane accetta le decisioni della famiglia. Sarà felice? A questo non rispondo, lasciando a voi lettori il compito di scoprirlo.
Ma posso dirvi che, nel corso del libro, che procede per date, Jane scopre e ricorda anche episodi importanti della propria vita. C’è quindi una specie di storia nella storia, che si affianca alle reali vicende storiche che hanno coinvolto Enrico VIII e le sue donne.
Il romanzo è particolare e ben scritto, sebbene non troppo lungo. Le ricerche storiche sono minuziose. Sembra proprio di addentrarsi in quei tempi, grazie anche allo stile ricercato.
Avrete dunque capito che lo consiglio!

#Angolino letterario: Intervista a… Miriam Rizzo

Ciao a tutti. Torna l’#Angolino letterario. Oggi vi parlo di Miriam Rizzo e delle sue audio letture. Ricordo che in questo angolino si parla di qualunque lavoro faccia parte del mondo editoriale.

N. B. Immagine ripresa su Pixabay al fine di accompagnare il post.

1. Quando hai deciso che la tua voce poteva essere utilizzata in ambito letterario?
Fin da piccola ho avuto la passione per il doppiaggio, ma ogni volta che lo dicevo a mia mamma lei mi rispondeva “Per fare quel lavoro ci vuole una bella voce” così pensavo che la mia non fosse adatta. La storia delle audio letture è successa per puro caso. Un’autrice mi aveva aiutata moltissimo nella realizzazione di una copertina per un mio racconto e non aveva voluto nulla in cambio, così per sdebitarmi mi sono fatta dare (con l’inganno) un estratto del suo romanzo e mi sono registrata mentre lo leggevo. Non pensavo potesse piacere così tanto la mia voce, questo mi ha spronata ad andare avanti. E, ogni volta, l’emozione degli autori nei confronti delle mie letture mi fa palpitare il cuore.
2. Hai preso dei corsi di dizione o sei autodidatta?
Per ora autodidatta, anche se ho in programma di fare un corso di dizione, per migliorare le pecche dovute al mio accento.
3. In cosa consiste precisamente una audio lettura?
Consiste nel cercare di dare “volume” alle parole, di far prendere loro vita. Devi diventare il romanzo, il personaggio che parla. Non è facile, ma è entusiasmante!
4. In passato hai fatto anche video recensioni. Le fai ancora?
Ne ho fatta una poco tempo fa con mio figlio. Ne farei di più, purtroppo ho dei problemi col pc e montare un semplice video diventa un’impresa, perché mi si sfasano audio e video, il che rende il tutto stressante. Appena riuscirò ad avere un pc nuovo conto di fare moltissimi video.
5. Collabori con qualche casa editrice o solo con autori?
Per quanto riguarda le audio letture oltre ai singoli autori collaboro anche con la Dark Zone per ora!
6. Economicamente conviene svolgere questa attività?
È un lavoro che richiede tempo, ma dà le sue soddisfazioni!
7. A livello personale ti senti realizzata o soddisfatta a leggere i testi altrui?
Leggere i testi altrui per me è un onore. Mi fa sentire più che soddisfatta, soprattutto quando l’autore mi dice che ho colto alla perfezione le sfumature del suo personaggio.
8. Hai qualche preferenza o restrizione, in quanto ai testi, o vanno bene di qualunque genere?
Assolutamente no. Ammetto che potrei avere qualche difficoltà con il genere erotico, per colpa della mia timidezza, ma questo non mi blocca, anzi!
9. Qual è il libro che hai preferito leggere?
Aiuto! Domanda difficilissima. Ogni audio lettura è stata un’esperienza unica. La mia preferita è la parte conclusiva di “Allegiant” perché è stato un romanzo che mi ha distrutta alla fine. Anche la mia prima audio lettura completa di un romanzo breve è stata un’esperienza stupenda, soprattutto vedere che ci comprano dall’estero! Ma ad esempio “Il cacciatore di libellule” e “Reborn” mi hanno trasmesso l’inquietudine dovuta al loro genere. E ci sarà una lettura che mi ha fatta morire dalle risate. Non vi svelo altro, sappiate che la sto amando così tanto che vorrei fare l’intero romanzo!
10. Quale pensi siano le caratteristiche ideali per fare quello che fai tu?
Le competenze tecniche contano, non c’è dubbio. Ma ci vuole il cuore, saper entrare in simbiosi col romanzo. Amare la lettura in maniera incondizionata. Sapersi donare a essa.
11. Hai un consiglio per chi volesse seguire le tue orme?
Essere se stessi senza sforzarsi, perché le forzature si sentono ovunque. Per quanto riguarda le parti più tecniche, il corso di dizione serve a eliminare gli accenti che prendiamo dal dialetto locale.
12. La tua voce in quale altri ambiti potrebbe essere utilizzata?
Mi piacerebbe prestare la voce nei videogiochi, o doppiare anime giapponesi.
13. Preferisci che ti si senta solo la voce o apparire proprio anche in video?
Penso che sentire solo la voce possa essere, per chi ascolta, meglio del fatto di vedere qualcuno che legge. Perché togliendo il senso della vista ci si concentra di più sull’udito.
Invece per i bambini penso che le video letture siano migliori perché loro hanno bisogno di vedere le espressioni, infatti nella mia ultima video recensione ho letto un piccolo estratto.
14. Cosa ti aspetti per il futuro?
Spero di poter continuare su questa strada, migliorando sempre di più, collaborando con altri audio lettori e case editrici non solo tramite estratti, ma producendo interi romanzi.
Grazie della tua disponibilità.
Grazie a te per questo spazio e per le domande davvero interessanti. È stato un vero piacere. Saluto tutti i tuoi lettori e se vi fa piacere vi aspetto nel mio blog e nei miei social 😉

Il blog di Miriam Rizzo: http://lepassionidibrully.blogspot.it/
Il suo profilo su Twitter: https://twitter.com/Miriam_Brully
Il suo profilo su Instagram: https://www.instagram.com/miriam_rizzo92/
La sua pagina su Facebook: https://www.facebook.com/LePassioniDiBrully/
Il suo canale YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCwTBYrPob35A-aWrBn9v0EA

Esce “Non fidarti del buio” di Emme X, autrice della Butterfly Edizioni

Buon pomeriggio. Butterfly Edizioni colpisce ancora con una nuova uscita: “Non fidarti del buio” di Emme X. Ve ne parlo subito.

Titolo: Non fidarti del buio
Autore: Emme X
Editore: Butterfly Edizioni
Collana: Digital Emotions
Genere: Romantic suspense
Prezzo: 2,99 € (in offerta a 0,99 i primi due giorni)
Disponibile su Amazon e Kindle Unlimited
Data di uscita: 6 giugno 2017
Link dell’ebook: https://www.amazon.it/Non-fidarti-del-buio-Emme-ebook/dp/B071WKWKVY/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1496765155&sr=8-2&keywords=emme+x
Cartaceo disponibile dal 28 giugno 2017

Sinossi:
Da quando suo padre è morto ucciso, Vivien è diventata fragile e infelice. Trascina a fatica le sue giornate e vive di incubi, paure e amnesie temporanee. Suo marito, poco presente, si limita a farla imbottire di farmaci, la sua migliore amica le sta accanto come può e l’amico di famiglia è sempre pronto ad aiutarla e sostenerla. Ma ciò non basta per allontanare il pericolo che incombe su di lei. Chiunque stia tramando alle sue spalle, agisce nel buio. Ognuno di loro è la pedina di una scacchiera, mossa da una mente vendicativa e subdola. Le apparenze però ingannano e il responsabile di tutti quegli incidenti che le capitano potrebbe essere molto vicino a Vivien… L’atroce verità si nasconde nel passato di una famiglia che sembrava perfetta. Certi sbagli sono irreparabili, ma i segreti prima o poi vengono a galla…

Tresche, vendette, amori segreti e tradimenti….

Esce per Butterfly Edizioni “Una vacanza per amare ancora” di Elena Russiello

Ciao al mondo. Siete pronti a una nuova uscita della Butterfly Edizioni? Ecco “Una vacanza per amare ancora” di Elena Russiello.

Titolo: Una vacanza per amare ancora
Autore: Elena Russiello
Editore: Butterfly Edizioni
Collana: Digital Emotions
Genere: Contemporaneo
Prezzo: 1,99 €
Data di uscita: 24 maggio 2017
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited 
Link: https://www.amazon.it/vacanza-amare-ancora-Digital-Emotions-ebook/dp/B07175582H/ref=sr_1_11?ie=UTF8&qid=1495702051&sr=8-11&keywords=elena+russiello

SINOSSI: Mia e Gianluca si sono innamorati a prima vista, ma il fuoco tra i due è andato via via affievolendosi col tempo, soprattutto a causa del lavoro di lei. Mia sta dando il massimo per lo studio di avvocati con cui collabora ma ha finito per allontanare tutti: gli amici, la famiglia e persino quel dolce ragazzo che non ha mai battuto ciglio a ogni sua mancanza. La loro storia sembra essere agli sgoccioli e Gianluca le dà un ultimatum: se non fa qualcosa per cambiare, lui la lascerà. Capita proprio a poche settimane da un viaggio programmato a Innsbruck, dove volevano festeggiare San Valentino. Nessuno dei due però è disposto a cedere il biglietto all’altro, così si ritrovano a partire in vacanza insieme da ex. Il rancore e l’odio che entrambi provano l’uno per l’altra li porta a una guerra a colpi di gelosia, bisticci, accuse e malintesi. Entrambi vogliono rovinare la vacanza all’altro ma la convivenza forzata farà scoppiare scintille di tutt’altro genere…

Max Rome Graphics e i suoi lavori artistici

Buongiorno. Gli scrittori self, ma anche le case editrici, hanno bisogno di copertine per i propri libri. Ho pensato dunque di farvi conoscere i lavori artistici di “Max Rome Graphics”.




Pagina Facebook: https://www.facebook.com/MaxRomeGraphics
Sito: http://www.maxromegraphics.com
Twitter: https://twitter.com/MaxRomeGraphics
Blog: https://maxromegraphics.blog/

Max ha detto:
C’è chi dice che “…l’Arte è la più indispensabile delle cose inutili, è una puttana che va con pochi”. Per me è il segno convulso di un’animazione immediata, è la traccia inossidabile della mia immaginazione, è libertà al dì là del visibile.

La sua biografia:
Mi definisco un saltimbanco e mi diverto quando creo i miei lavori. Nonostante i continui ripensamenti, cerco sempre di raggiungere la condizione ideale di colori, tonalità e forme secondo una precisa logica interna alla composizione che si delinea man mano che l’opera prende forma. Mi contraddistinguo per caparbietà ed impegno sempre alla continua ricerca di nuove alchimie che diano massima chiarezza espressiva e linguistica alla complessità delle tematiche, ogni volta una nuova sfida da vincere, una nuova metamorfosi. Il mio obiettivo ovviamente è sopratutto di carattere estetico, e non ha nulla di farraginoso, di bugiardo, di presuntuoso semmai ha caratteristiche opposte. Nelle mie creazioni c’è molto di voi e, inevitabilmente, molto di me. Anche se a volte do un’impronta casuale ai miei lavori lo faccio perché ritengo che nella “casualità” si nasconda più verità di quanto si possa pensare.
Il mio modo di agire come artista non conosce alcuna centralità, esso non può che partire da un centro decentrato per definizione: nell’Arte cerco me stesso, non in quanto persona ma in quanto uomo.

Max Rome Graphics

© Copyright – All rights reserved

Tutte le immagini pubblicate sono di titolarità esclusiva di MaxRomeGraphics. Ne è pertanto vietata la riproduzione, permanente o temporanea, l’adattamento, la comunicazione al pubblico, la diffusione, la distribuzione al pubblico senza il preventivo ed espresso consenso del titolare dei diritti d’autore sulle medesime immagini.
A tutela delle opere d’ingegno fornite, non è consentita senza preventivo ed espresso consenso la riproduzione, permanente o temporanea, in qualsiasi modo o forma, in tutto o in parte.
Ogni abuso sarà perseguito nei termini di legge.

All the covers published on this page are the exclusive property of MaxRomeGraphics. Reproduction, permanent or temporary, adaption and distribution are prohibited without prior permission of the copyright owner. Any abuse will be prosecuted under the terms of the law.

Uscita “Dorian e la leggenda di Atlantide” di Demetrio Verbaro

Oggi vi parlo di un’uscita che risale al 2 maggio 2017: “Dorian e la leggenda di Atlantide” di Demetrio Verbaro.

Titolo: Dorian e la leggenda di Atlantide
Autore: Demetrio Verbaro
Editore: PubGold
Pagine: 134 secondo Amazon
LINK AMAZON: https://www.amazon.it/dp/B072F2FZWD/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1493799092&sr=1-1
LINK FACEBOOK: https://www.facebook.com/Demetrio-verbaro-207147146120868/?fref=ts
Sinossi
Atene 399 a.C.
Il filosofo Socrate è stato condannato a morte. Il suo ultimo desiderio, esaudito, è quello di trascorrere la notte prima dell’esecuzione insieme all’amico e discepolo Platone. Prima di morire vuole confessargli un segreto che ha tenuto nascosto per tutta la vita, custodendolo gelosamente. “Quale segreto, maestro?”
“La leggenda di Atlantide!” L’indomani Socrate morì con l’anima purificata, sereno.
Ma perché era così importante tramandare quella storia?
Cosa era successo di così terribile e sconvolgente in quell’isola prima che s’inabissasse per sempre sul fondo dell’oceano?

ESTRATTO
«Fermiamoci amico mio, ho bisogno di riposo» disse Socrate
con una punta di affanno, sedendosi su un grande masso vicino
alla scogliera, osservando quella distesa infinita di mare.
Il suo discepolo si sedette accanto a lui e abbozzò un sorriso.
“Che incanto il mare, è la più bella creazione che ci hanno donato
gli Dei.”
Socrate alzò l’indice e scandì le parole: “Guarda il mare vicino
alla riva, nel punto in cui le onde baciano la spiaggia, cosa ti sembra?”
“Un mondo acceso, ricco, rigoglioso, pronto ad accogliere
l’uomo e la vita.”
“Ora punta i tuoi occhi al largo, fino all’orizzonte, dove la
linea di confine con il cielo ne attenua ogni onda e ne confonde
il profilo. Cosa vedi?”
Platone rispose in un sussurro: “Sembra che le distanze e il
tempo perdano il loro valore reale, il mare appare immenso e
irraggiungibile, come un segreto negato agli uomini.”
Socrate pronunciava ogni parola con forte accento, rimarcandola:
“È sempre lo stesso mare eppure lo hai descritto in
modo opposto a seconda del punto in cui i tuoi occhi lo osservavano.
Impara questa lezione, prima di giudicare qualcosa o
qualcuno, financo te stesso, guarda sempre almeno da due diverse
prospettive.”

BIOGRAFIA
Demetrio Verbaro nasce a Reggio Calabria il 14/12/1981.
E’ padre di tre figli: Thomas, Riccardo e Dorian.
Grande appassionato di cinema, letteratura e sport.
“Dorian e la leggenda di Atlantide” è il suo quinto romanzo.
Dalla sua opera d’esordio “il carico della formica” è stato tratto l’omonimo cortometraggio che lo vede impegnato come attore e sceneggiatore.

Segnalazione “L’amore vince su tutto” di Ilaria Militello

Buongiorno e buon inizio di settimana. Oggi vi segnalo un’uscita di Omnia One Group Editore: “L’amore vince su tutto” di Ilaria Militello.

L’amore vince su tutto
Ilaria Militello
Editore: Omnia One Group
Genere: Fantasy per bambini e ragazzi
Disponibile sia in ebook
Prezzo e-book: €0,99/Gratis per Kindle Unlimited
Uscita: 16 aprile 2017
Link d’acquisto: https://www.amazon.it/Lamore-vince-tutto-Ilaria-Militello-ebook/dp/B071CK1HX5/ref=sr_1_4?ie=UTF8&qid=1495444336&sr=8-4&keywords=ilaria+militello
Sinossi:
Lisa è una principessa ed è sulla Terra con un compito ben preciso: trovare tre figli di Eva e tre figli di Adamo che salvino il suo mondo dalla grande Malattia, ma l’impresa non è facile e mentre il tempo scorre, il suo regno viene sempre più devastato.
Un giorno però, nel reparto pediatrico del Nord Moscati, Lisa incontra una bambina, Giulia, molto dolce, ma anche determinata, lei sarà proprio una delle figlie di Eva che la principessa sta cercando, presto a loro si aggiungeranno anche Marco, Anastasia, Andrea, Anna, Samuele che assieme alla principessa e a Mimmo andranno nel suo mondo per salvarlo con il potere dell’amore e della speranza.
Riusciranno i piccoli a vincere contro la Malattia che sta devastando il mondo della principessa, ma soprattutto, riusciranno a vincere la loro malattia e tornare così a casa per vivere come normali bambini?
Una storia d’amore e speranza, di forza e di amicizia che vuole insegnare a tutti, grandi e piccini a non arrendersi mai.

#Angolino letterario: Intervista a… Ariel

Eccomi di nuovo qui. Apre oggi una rubrica chiamata #Angolino letterario. Ogni tanto intervisterò editor, bibliotecari, autori, editori, grafici, illustratori ecc. Insomma, chiunque lavori in campo letterario ed editoriale. Partiamo oggi con l’intervista ad Ariel, bibliotecaria e scrittrice.

(Immagine ripresa ai soli fini di accompagnare l’intervista. Pixabay CC0 Public Domain
Libera per usi commerciali
Attribuzione non richiesta)
1) Come sei arrivata a diventare bibliotecaria?
1. Tramite il servizio civile, un’opportunità riservata ai minori di 29 anni che consiste nel lavorare dodici mesi presso alcuni enti, tra cui quello bibliotecario.
2) Era il tuo sogno di bambina o è scattata la famosa scintilla per motivi vari?
2. In realtà non era il mio sogno da bambina anche se, fin da piccola, ho sempre amato andare in biblioteca e prendere i libri in prestito. Diciamo che quando ho scoperto questa iniziativa mi sono detta: “Perchè non provarci? Potrebbe piacerti!” e così è stato!
3) In cosa consiste il tuo lavoro?
3. Mi occupo di varie mansioni: servizio agli utenti, gestione degli interprestiti, registrazione del patrimonio documentario e sua ricollocazione, scarto del materiale (ahimè!), affiancamento in attività con le scuole, aiuto nell’organizzazione di alcuni eventi culturali, come incontri con scrittori.
4) Quale preparazione scolastica serve per intraprendere questa professione?
4. Penso che una buona formazione umanistica possa aiutare nel lavoro, ma credo che giochi un ruolo importante anche la passione e la voglia di imparare. Poi devo ammettere che, per quanto riguarda l’organizzazione delle serate con gli autori, mi ha aiutato molto la mia attività di blogger e questo mi è piaciuto molto perchè ho potuto unire hobby e lavoro.
5) Leggere tanti libri immagino ti abbia aiutata a prepararti. Ho indovinato?
5. Avere una buona conoscenza letteraria aiuta, soprattutto nella relazione con gli utenti, quando chiedono qualche consiglio, ma anche solamente per fare quattro chiacchiere e scambiarsi qualche opinione. Non è indispensabile ma di certo è un valore in più!
6) Lavori da sola o hai delle colleghe/dei colleghi che ti aiutano?
6. Sono affiancata da colleghi: una ragazza del servizio civile come me e alcuni dipendenti comunali, con i quali mi trovo molto bene e che mi hanno insegnato molto.
7) Com’è il rapporto con la gente?
7. Bello, mi piace interagire con le persone: la maggior parte di essi, poi, sono clienti affezionati, e quindi mi capita di vederli quasi tutti i giorni!
8) Ti è mai capitato di avere a che fare con una persona particolarmente difficile?
8. Casi eclatanti per ora non me ne sono successi: capita magari che qualche utente (soprattutto studenti) chiedano di verificare sul pc per ogni libro il numero delle pagine per prendersi poi il più piccolo, oppure qualche utente indeciso, o che ha fretta magari proprio nel momento in cui il programma rallenta, ma niente di particolare da segnalare.
9) Lavorare in una biblioteca dà soddisfazione?
9. Sì, in varie situazioni: quando gli utenti escono soddisfatti, quando i bambini ti porgono sorridenti i libri che vogliono prendere in prestito, ma anche quando esco dall’ufficio con le novità, sapendo che molti le stanno aspettando.
10) Quante ore lavori al giorno?
10. Circa sei ore, per un totale di 30 a settimana.
11) Puoi prendere in prestito dei libri da portarti a casa da leggere o è vietato?
11. Posso portarmi a casa dei libri come una normale utente, caricandolo sulla mia tessera o prenotandolo se è già in prestito. I diritti e i doveri soni gli stessi delle altre persone.
12) Se qualcuno non riporta uno o più libri, come ti comporti?
12. Se un utente non restituisce un libro entro un tot di tempo gli si blocca automaticamente la tessera e non si sblocca fino a quando non lo riconsegna. Eventualmente si possono mandare dei solleciti tramite posta elettronica, sperando che non vengano ignorati.
13) Economicamente ci sono soddisfazioni? E il contratto cosa prevede?
13. Purtroppo economicamente, essendo del servizio civile e non una vera e propria dipendente, non ci sono soddisfazioni da questo punto di vista, anzi, vengo pagata veramente poco. Il contratto prevede un anno di lavoro a poco più di 400 euro al mese.
14) In caso questo lavoro dovesse finire, cosa pensi di fare? O cosa potresti fare?
14. Mi piacerebbe continuare a lavorare in questo ambito. Purtroppo non è facile, ma cercherò di raggiungere il mio obiettivo, o attraverso un contratto occasionale, o tramite altre opportunità simile a questa, delle quali potrò usufrire fino quando non raggiungerò i 29 anni (e, purtroppo, mi manca poco!)
Grazie per la tua disponibilità!

Invia il tuo manoscritto alla Butterfly Edizioni entro il 30 agosto 2017

Buongiorno, stavolta sono abbastanza mattiniera. E procedo subito con una notizia molto interessante: la RIAPERTURA SELEZIONI MANOSCRITTI della Butterfly Edizioni.

Riscrivo tale e quale il comunicato della casa editrice:
Hai scritto un libro? Ora hai l’occasione di pubblicarlo con un editore che crede nei suoi autori e li pubblica con grande successo.
Cosa cerchiamo? Romanzi che facciano emozionare, riflettere, e che sappiano restarti dentro. Ecco i generi che puoi inviare per la collana DIGITAL EMOTIONS, dedicata a pubblicazioni in ebook e cartaceo:

– romanzi d’amore (no erotici)
– romanzi contemporanei
– romantic suspense
– chick lit
– umoristici e drammatici
– young adult 
– new adult
– thriller



In forma minore possiamo accettare, SOLO PER QUESTA OCCASIONE, anche fantasy e romanzi storici e di avventura.
IMPORTANTE: Sei un self publishing? Hai pubblicato il tuo romanzo ma vorresti comunque ridare vita alla tua Opera con un editore? La collana LOVE SELF, dedicata ai libri già editi, sarà aperta per l’ultima volta fino ad agosto. Questa è l’ultima possibilità per poter inviare le tue opere già pubblicate alla Butterfly Edizioni.

NOVITÀ: apre la nuova collana SUBLIME, dedicata a racconti, romanzi brevi e lunghi pubblicati solo in ebook.

Siamo inoltre interessati a valutare opere a tema (natalizio, san valentino, romanzi estivi ecc.).

Invia il tuo manoscritto ENTRO E NON OLTRE IL 30 AGOSTO a: butterflyedizioni@yahoo.it  allegando una tua breve biografia, sinossi o presentazione dell’opera e manoscritto. Per presentare al meglio l’Opera consigliamo di utilizzare il font Times new roman o Georgia n.12, margini di 2 cm per lato, file in A4, possibilmente in word, doc o rtf. 
Accettiamo Opere di non oltre 650.000 battute spazi compresi.

TEMPI DI VALUTAZIONE: da 1 a 4 mesi circa, rispondiamo anche in caso di esito negativo.

La pubblicazione è gratuita e l’autore è sostenuto realmente nella promozione del proprio libro! I libri più amati dai lettori avranno anche la possibilità di finire all’estero!

Ci riserviamo il diritto di chiudere le selezioni prima in caso dovessero arrivarci troppi manoscritti.

Che aspetti? Invia ora il tuo romanzo!

Anteprima nuova uscita per la Butterfly Edizioni

Buongiorno, mondo. La Butterfly Edizioni ha fatto uscire un altro libro: “Fashion Love 2 – l’amore va sempre di moda” di Sara J. Del Consile”.

Titolo: Fashion Love 2 – l’amore va sempre di moda
Autore: Sara J. Del Consile
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: Chick-lit 
Prezzo: 2,99 €
Data di uscita: 3 maggio 2017
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Cartaceo: Entrambi i volumi di Fashion Love usciranno in cartaceo il 7 giugno 2017
Link: https://www.amazon.it/Fashion-Love-lamore-sempre-moda-ebook/dp/B071DTXPHX/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1495010735&sr=8-1&keywords=fashion+love+2

Sinossi: È passato qualche tempo da quando Mia ha finalmente trovato l’amore e adesso la vita sembra sorriderle più che mai. 
Tra qualche mese coronerà il suo sogno, sposandosi con Diego, ma prima che questo accada, Mia potrà realizzare un altro grande sogno: partecipare alle settimane della moda come assistente personale di Nenè, una delle più famose fashion blogger del momento. 
Mia vivrà così un’esperienza indimenticabile che la porterà nelle grandi capitali europee della moda: Londra, Milano e Parigi le apriranno le porte per farle vivere tre settimane da favola tra importanti sfilate, lusso sfrenato, party esclusivi e tanto glamour. 
Conoscerà nuovi amici, ma anche… nuovi inaspettati nemici. 
Scoprirà che il mondo dorato della moda non è sempre luccicante come sembra e ben presto sarà costretta a fare i conti con una realtà che non le piacerà affatto. 
Nell’ambito del gossip, dove apparire è importante, non mancano invidie e colpi bassi, basta distrarsi un attimo per rischiare di perdere ciò che di più caro si ha…

Un chick-lit divertente che parla d’amore e di amicizia, dove non mancheranno il solito humor e… qualche segreto.

Per Butterfly Edizioni esce “Amore dietro le quinte” di Ilenia Bernardini

Buongiorno a tutti i visitatori. Pian piano sto cercando di mettermi in pari con gli arretrati. Così anche oggi vi presento un’uscita della Butterfly Edizioni: “Amore dietro le quinte” di Ilenia Bernardini.

Si tratta di un libro precedentemente uscito in self publishing, poi modificato e allungato.
Titolo: Amore dietro le quinte
Autore: Ilenia Bernardini
Casa editrice: Butterfly Edizioni
Genere: Romance
Data di uscita: 10 maggio 2017
Collana: Love self
Prezzo: 2,99 €
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Cartaceo in uscita il 7 giugno al prezzo di 15,00 €
Link ebook: https://www.amazon.it/Amore-dietro-quinte-Digital-Emotions-ebook/dp/B0711K1F8D/ref=sr_1_sc_1?ie=UTF8&qid=1494924104&sr=8-1-spell&keywords=ilenia+berbardini
Sinossi:
Blair Monroe, eroina delle figuracce, crede nel destino, nelle favole e nella magia. È un’inguaribile romantica, nonostante sia stata ferita in passato e molto dedita al suo lavoro di sceneggiatrice. La sua monotonia viene scossa dall’incontro con Chuck Sinclair, uno scrittore di successo, tanto bello quanto arrogante. Costretta dalle circostanze a lavorare al suo fianco, non perdono un attimo per punzecchiarsi e discutere, pronti a odiarsi e a farsi la guerra. In una lotta senza esclusione di colpi, anche testa e cuore si dovranno affrontare… Lui è abituato a un altro tipo di donna. Lei non si fida di quelli come lui. Insieme prendono fuoco facilmente e non solo per le discussioni…
Come nelle storie che scrive, Blair sta aspettando il bacio che farà svegliare il suo cuore addormentato da troppo tempo. La posta in gioco è molto alta. Varrà la pena lasciarsi andare ai sentimenti e alla passione? E cosa succede se, proprio mentre i due hanno la possibilità di conoscersi meglio, si intromettesse Seth, un uomo affascinante e raffinato? Sapranno testa e cuore mettersi d’accordo al momento giusto?

E’ uscito per Butterfly Edizioni… “Piccoli imprevisti d’amore” di Ilenia Sartori

Buongiorno! Parte la settimana con una recente uscita Butterfly Edizioni: “Piccoli imprevisti d’amore” di Ilenia Sartori.

Titolo: Piccoli imprevisti d’amore
Autore: Ilenia Sartori
Editore: Butterfly Edizioni
Data di uscita: 26 aprile 2017
Genere: romantico contemporaneo
Collana: Digital Emotions
Prezzo: 1,99 €
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Link: https://www.amazon.it/Piccoli-imprevisti-damore-Ilenia-Sartori-ebook/dp/B071YMWDNX/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1494835210&sr=8-1&keywords=piccoli+imprevisti+d%27amore
Sinossi: Carlotta non crede più nelle favole e nel lieto fine. Un po’ buffa e combina guai, non fa altro che lasciare dietro di sé una sfilza di figuracce che la fanno sentire sempre sbagliata. Ha inseguito l’amore fino a Roma, cambiando del tutto la sua agiata vita, per poi scoprire di non essere neppure ricambiata.
Sarà nel locale dove ha iniziato a lavorare da poco che il destino si divertirà con lei…
Il proprietario, dal fascino dannato e due occhi blu da infarto, le sconvolgerà i piani di conquista della sua cotta di sempre.
Ma se Diego, oltre a essere un rubacuori, non fosse sincero con lei e le nascondesse un segreto che potrebbe farla soffrire?
Carlotta farà di tutto per tenerlo lontano da sé… Ma l’amore è in grado di sciogliere anche il più ghiacciato dei cuori.

Uscita “I love my spy” di Sadie Jane Baldwin, autrice Butterfly

Rieccomi qui. Vi presento il secondo volume autoconclusivo della serie “Le coincidenze dell’amore”. Il primo volume, sempre autoconclusivo, è “I love my boss”. Ecco le informazioni:

Titolo: I love my spy
Autore: Sadie Jane Baldwin
Editore: Butterfly Edizioni
Data di uscita: 12 aprile
Cartaceo disponibile dal 12 maggio
Prezzo ebook: 2,99 €
Prezzo cartaceo: 15,00 €
Disponibile su Amazon e Kindle Unlimited
Link: https://www.amazon.it/love-spy-Digital-Emotions-ebook/dp/B06ZY9RMN9/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1494584574&sr=8-1&keywords=i+love+my+spy
Link cartaceo: https://www.amazon.it/love-spy-Jane-Baldwin-Sadie/dp/8897810683/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1494584574&sr=8-1

Sinossi:
Ethan Kent, 30 anni, è un cacciatore nato, rimorchiare gli viene facile grazie al suo fascino irresistibile: nonostante una cicatrice sul viso, è atletico e muscoloso al punto giusto e ha uno sguardo magnetico a cui tutte le donne cedono. Abituato a storielle di una notte, anche per via del suo lavoro di investigatore privato che lo mette costantemente in pericolo, non ha fatto i conti col destino… Helen Stuart, dopo una carriera da modella, è diventata una giornalista tosta: non si ferma davanti a niente e ottiene sempre ciò che vuole. Bellissima e testarda, ma spaventata dai sentimenti, non esce con un uomo per più di cinque giorni di fila. Ethan è sulle tracce di alcuni esponenti della mafia Russa ed Helen si ritrova coinvolta nelle indagini per avere uno scoop in anteprima. Tra feste in maschera, operazioni di spionaggio, fughe e inseguimenti, la missione si farà pericolosa… soprattutto perché tra i due scorre un’ardente attrazione che li coinvolgerà più del previsto…

Oggi il blog riapre i battenti

Ciao ai lettori abituali e ai nuovi o a chi passa di qui. Diciamo che sono ancora in fase di decisioni e che devo ancora apportare alcune modifiche al blog, ma mi tocca per forza riaprirlo o le notizie da pubblicare si accumulano sempre di più. Quindi eccomi pronta a ricominciare. Poco per volta cercherò di fare tutto, è una promessa che mi faccio e vi faccio. Sempre che vi importi. 🙂

Pausa a tempo indefinito

Scrivo questo messaggio di getto, prima che cambi idea. Ho bisogno di una pausa da tutto. Dopo tanto impegno, che non mi porta poi molto in alto e nemmeno dove voglio, devo riflettere e prendere delle decisioni.
Perciò, per un periodo indefinito, non inserirò post. Non chiedetemi quindi segnalazioni o altro per favore.
Non appena mi rimetterò in sesto, spero, tornerò. Sempre che a qualcuno importi. Nel frattempo è probabile che apporti delle migliorie al blog, ma non so se e nemmeno quando.
Intanto Buona Pasqua!

Uscita Butterfly “L’amore che ci manca” di Giulia Mancini

Sono abbonata alle uscite Butterfly Edizioni. 😉 Nel senso che devo segnalarvi un nuovo loro libro: “L’amore che ci manca” di Giulia Mancini.

Titolo: L’amore che ci manca
Autore: Giulia Mancini
Editore: Butterfly Edizioni
Collana: Love self
Genere: contemporaneo
Data di uscita: 4 aprile 2017
Prezzo: 2,99 € (in offerta a 0,99 fino al 7/04)
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Link: https://www.amazon.it/Lamore-che-manca-Giulia-Mancini-ebook/dp/B06XZVZ7DR/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1491309578&sr=8-1&keywords=l%27amore+che+ci+manca

TRAMA:
Linda Sarti ha realizzato ogni suo desiderio: ha un lavoro fisso, anche se stressante, si è sposata e ha una figlia. Ma ha un grande rimpianto: Giulio Grandi. Il loro era stato un amore complicato, ostacolato soprattutto dal comportamento freddo e scostante di Giulio, che si faceva amare da lei senza mai mettere in gioco i propri sentimenti. Quando il marito la lascia, le sue certezze si sgretolano. Ricominciare la propria vita a quarant’anni non è facile e quella dolorosa mancanza del passato torna a farsi più vivida. Non ha però fatto i conti col destino… che la rimette sulla strada di Giulio. Anche lui si è rifatto una vita ma ha sempre quell’aspetto tormentato e infelice che lei ricorda. Quando i loro occhi si incrociano, i diciotto anni che li hanno divisi sembrano soltanto poche ore e l’attrazione assopita riesplode senza lasciarli scampo. Si cercano, si desiderano e si vogliono a ogni costo. È troppo tardi per loro due? Linda non si fa troppe aspettative, vive quei pochi attimi rubati in modo intenso come se fossero gli ultimi… Lo sa che da Giulio non può avere certezze di alcun tipo e che l’unica cosa sicura è l’amore che non ha mai smesso di provare per lui. Ma sa anche che dopo di lui nulla è stato più lo stesso e farà di tutto per conquistarlo.

Uscita Butterfly “Love o’clock” di Joy Ridle

Sembra un rituale il mio, quello di non pubblicare per giorni e poi uscire con un post sulla Butterfly Edizioni. Questa volta la casa editrice ci segnala l’uscita di “Love o’clock” dell’autrice Joy Ridle.

Titolo: Love o’clock
Autore: Joy Ridle
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: Romance contemporaneo
Data di uscita: 29 marzo 2017
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Prezzo: 1,99 €
Link: https://www.amazon.it/dp/B06XWXMMQ5/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1490775642&sr=8-3&keywords=love+o%27clock

Sinossi:
Laura ha 28 anni e ha una laurea in scenografia che non è riuscita a far fruttare come avrebbe voluto e così, per poter vivere lontana dalla madre con cui ha un rapporto condito di amore e incomprensioni, è diventata vetrinista. Un giorno, mentre è impegnata nel suo lavoro, incontra un uomo con cui è subito antipatia, ma che dovrà imparare a sopportare fino a quando non sarà in debito con lui per averla salvata dagli scheletri che con tanta cura ha nascosto nell’armadio.
Abituata ad avere una vita sentimentale e lavorativa instabile e a scappare di fronte ai problemi, per Laura non è mai tempo di fermarsi accanto a qualcuno.
Ma, per quanto tu possa fuggire, l’amore arriva sempre puntuale.

Uscita Butterfly “Verità sussurrate” di Sonia Picci

Chi “frequenta” il mio blog avrà capito che collaboro con Butterfly Edizioni. Ecco quindi una nuova uscita: “Verità sussurrate” dell’autrice Sonia Picci.

Titolo: Verità sussurrate
Autore: Sonia Picci
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: Thriller romance
Data di uscita: 22 marzo 2017
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Prezzo: 2,99 € (in offerta a 0,99 i primi due giorni)
Link: https://www.amazon.it/Verit%C3%A0-sussurrate-Sonia-Picci-ebook/dp/B06XRXK3Q9/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1490274541&sr=8-1&keywords=verit%C3%A0+sussurrate

Sinossi:
Orlando, Stati Uniti. Dopo anni di prigionia, una ragazza si risveglia in una stanza che non conosce.
Non ha un nome, un’età precisa, non sa da dove viene né com’è finita lì. Quando riapre gli occhi, vicino a lei c’è uno sconosciuto. Abituata a nascondersi nell’ombra, porta i segni del dolore sulla pelle e nel cuore e ha pochi frammenti di memoria a ricordarle da quale incubo è uscita. Sa solo che non può fidarsi di nessuno, che non può dire una parola e che la gentilezza la insospettisce, perché non ha mai ricevuto niente per niente né conosce gli abbracci o l’affetto di qualcuno.
In una corsa contro il tempo deve scoprire a tutti i costi la verità prima che la trovino, cercando di non soccombere sotto il peso della colpa e della paura. Di chi può fidarsi? Chi sta mentendo? E chi è quel ragazzo che sostiene che non la lascerà mai sola?

Uscita “Mr. Troublemaker – accanto a te non ho paura” di Mew Notice

Buongiorno a tutti. La Butterfly vi dice niente? Con tutte le volte che ho segnalato le sue uscite mi sa di sì. Ecco quindi il nuovo libro edito dalla casa editrice, “Mr. Troublemaker – accanto a te non ho paura” di Mew Notice.

Titolo: Mr. Troublemaker – accanto a te non ho paura
Autore: Mew Notice
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: Drammatico sentimentale
Pagine: 274
Uscita: in ebook il 15 marzo 2017, in cartaceo il 6 aprile
Prezzo ebook: € 2,99 
Prezzo cartaceo: € 15,00
Disponibile su Amazon e Kindle Unlimited
Link: https://www.amazon.it/dp/B06XKJ53MH/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1489573971&sr=1-1&keywords=mr+troublemaker

TRAMA
Martin Borg ha pagato caro per arrivare a essere lo stimato e famoso proprietario del locale più in voga a Malta: il Troublemaker. Di sera, è l’uomo del mistero, lo chef dal fascino irresistibile, cui basta uno sguardo per avere le donne ai suoi piedi. Di giorno, è il ragazzo dai mille problemi, un’anima persa che non riesce a liberarsi da un passato ingombrante che è come un chiodo al cuore. Non può dimenticare la casa dal tetto rosso, le ingiustizie subite e l’abbandono delle persone più care, e la sua vita è una continua lotta contro gli incubi. Bravo a incasinare tutto, pieno di rimorsi e colpe, è in cerca di riscatto. Sarà l’incontro fatale con una ragazza diversa dalle altre a mostrargli che anche un combina guai come lui merita amore. Perché l’unico modo per superare le proprie paure è affrontarle insieme a chi ci ama davvero…

Anteprima “Di magia e di vento” di Silvia Casini.

Buongiorno a tutti. Mi è arrivata la comunicazione del libro “Di magia e di vento” di Silvia Casini, quindi inserisco il comunicato stampa e tutto il resto.

Il libro edito nella collana Amaranta di Antonio Tombolini Editore, sarà disponibile negli store on-line dal 10 marzo.

Ecco il link di Amazon: https://www.amazon.it/magia-vento-Amaranta-Silvia-Casini-ebook/dp/B06XCY16GH/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1489140560&sr=8-1&keywords=di+magia+e+di+vento

Un romance storico dove realtà e finzione si intrecciano perfettamente per regalare al lettore
una storia mesmerica, enigmatica, magica.

IL LIBRO
Un mistero irrisolto avvolge la famiglia di Luna Ferri. Qualcosa di enigmatico e ribelle, proprio come i suoi lunghi capelli neri, che sanno di vento e libertà, e come Capitan Harlock, il suo gatto  fidato. Sarà Ruben Dubois ad aiutarla a risolvere l’enigma, catapultandola nei segreti dell’antico  culto dei benandanti. Tra colpi di scena, streghe e viaggi a ritroso nel tempo, Luna troverà l’amore e soprattutto le sue radici, diventando custode di una tradizione mai dimenticata. Un ricettario, un saggio, una chiave esoterica, e infine un romanzo. Dove si respira magia pura.

La grafica della cover del libro è a cura di Marta D’Asaro.
La grafica dei due characater poster è a cura di Alessia Coppola.

L’autrice
Silvia Casini si laurea in Lingue e Letterature Straniere per poi ricoprire il ruolo di project manager dell’Istituto Internazionale per il Cinema e l’Audiovisivo dei Paesi Latini. Si è occupata di relazioni internazionali e della promozione dei film italiani all’estero, in seguito si è specializzata in marketing strategico e ha iniziato a collaborare con diverse case di produzione e distribuzione cinematografica. È caporedattore di Youmovies.it, gestisce il blog I dermatoglifi di Bottondoro, il sito Upside Down Magazine e si occupa di critica cinematografica per diversi portali e testate giornalistiche. Ha pubblicato Magia e altri amori. Pensieri e micro-racconti strampalati alla fermata del treno (Edda Edizioni), L’appendifiabe (Nadia Camandona editore) e Tutto in una notte (Libro/mania).

Uscita “Stocaxxo che ti amo” di Antonella Maggio

Esce oggi un nuovo libro di Butterfly Edizioni: “Stocaxxo che ti amo” di Antonella Maggio. Ecco i dettagli.

Titolo: Stocaxxo che ti amo
Autore: Antonella Maggio
Editore: Butterfly Edizioni
Pagine: 314
Prezzo: ebook 2,99 € / cartaceo 15,00 €
Genere: romance contemporaneo
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited e in cartaceo

Link ebook: https://www.amazon.it/Stocaxxo-che-amo-Antonella-Maggio-ebook/dp/B06XG9HPLP/ref=sr_1_14?ie=UTF8&qid=1488975706&sr=8-14&keywords=antonella+maggio
Data di uscita: ebook 8 marzo / cartaceo 28 marzo

Sinossi: Mangia troppo e parla troppo. È ostinata, testarda, indisciplinata, sboccata, esuberante e un po’ pazzerella. Miria, 26 anni, è un disastro di ragazza. Come se non bastasse, ha perso il lavoro e sta nascondendo alla famiglia i suoi problemi economici per non ammettere ai loro occhi che è una buona a nulla come l’hanno sempre fatta sentire. Vorrebbe solo essere amata per quella che è, difetti compresi, e realizzare i suoi sogni con le proprie forze. Cristian, sexy e bastardo, odia molte cose, prime fra tutte le donne sboccate. Vive un’esistenza apparentemente tranquilla fatta di avventure di una notte e giornate vuote prive di sentimenti e punti stabili oltre al suo lavoro e alla sua passione per il calcio. E se il destino, in mezzo a tanta gente, ci facesse incontrare sempre la stessa persona che fa uscire il peggio o forse il meglio di noi? Tra due caratteri così opposti non potranno che esserci scintille…