La mia intervista a “Argeta Brozi”

http://www.polvereallapolvere.net/2012/05/intervista-argeta-brozi.html?spref=fb

Intervista: Argeta Brozi

Pubblicato da

Argeta Brozi è laureata in Psicologia ed è volontaria come educatrice nelle scuole. Scrive dall’età di 9 anni, ma ha iniziato a partecipare a concorsi solo dal 2003, ricevendo diversi riconoscimenti e venendo inserita in circa 20 antologie poetiche. Nel maggio 2007 ha pubblicato un libro di narrativa dal titolo “Prendimi l’anima” con il Gruppo Albatros – Il Filo. Ha anche pubblicato “Quell’emozione dietro l’angolo del cuore” (poesie) con la Montedit e “Tentazioni” (romanzo) con Butterfly Edizioni, che ha creato nel 2011. La casa editrice è la terza più giovane d’Italia e intende valorizzare le opere di emergenti ma dà spazio anche a scrittori noti. Attualmente Butterfly Edizioni ha 14 collane.

Chi è Argeta Brozi? È una ragazza che crede nei sogni e quando ha un obiettivo fa di tutto per raggiungerlo.
Ti piace più scrivere o essere editor di una Casa editrice? Questa è difficile 😉 Diciamo che sono belle entrambe, ma scrivere è meno stressante 😛
Quando hai deciso di aprire la “Butterfly Edizioni”? E cosa ti ha spinto a farlo? Io credo che Butterfly Edizioni sia sempre stata nel mio cuore… ma ho scoperto che potevo riuscirsi solo tempo dopo, quando ho avuto la possibilità di fare esperienza nel campo, imparare e informarmi meglio su questo mondo. Da tanti anni pensavo a come sarebbe stato bello avere una casa editrice tutta mia… ma sono stati i miei a spingermi a fare il grande passo. Del resto quando sei giovane e non hai reddito… Ho cominciato proprio da zero, ma in un anno di attività non solo ho imparato nuove cose del mio lavoro che prima non conoscevo, ma ho portato avanti 12 libri che non è proprio una passeggiata… Per questo lavoro non basta solo la passione, bisogna avere intuito e inventiva, oltre che esperienza. Per i più curiosi: www.butterfly-edizioni.com e autoributterflyedizioni.wordpress.com
Che tipo di distribuzione offri? Beh, diciamo che non sono un editore che se ne sta con le mani in mano e aspetta che siano gli altri a farti il lavoro… io mi do da fare in prima persona, non solo attraverso la realizzazione di eventi e presentazioni, ma anche tramite la promozione online e volantinaggio. Come se non bastasse mi muovo anche per avere sempre nuovi contatti con le librerie. A poco più di un anno di attività ci hanno scelto più di 30 librerie, con cui ho contatti diretti, e 3 distributori: Macrocampania (con 165 punti vendita nel sud d’Italia), Libroco (che distribuisce grandi nomi e ci permette di avere una distribuzione capillare in tutta Italia, nelle edicole e anche all’Estero) e Libri Diffusi. Quando un libro funziona? Un libro per funzionare deve avere 3 qualità: essere credibile, e quindi non avere incoerenze al suo interno, avere una buona storia di base ed essere scritto in modo impeccabile (ovvero che attiri il lettore, che lo faccia emozionare).
Come vengono effettuate le scelte degli autori? Io direi la scelta del libro più che dell’autore… anche perché non è che se un amico mi dice di pubblicargli un libro io lo pubblico ad occhi chiusi. Quando scelgo un libro innanzitutto vedo se ha le qualità sopra descritte e poi cerco di leggerlo con gli occhi di un lettore tipo. E mi chiedo: “Se io entrassi in libreria, lo comprerei?” Se la risposta è sì, vuol dire che è un libro pubblicabile. Devo però specificare che non sempre un libro è commerciabile… quello che è bello e commerciabile a volte sono due cose diverse, distaccate…
Chiedi mai contributi per la pubblicazione? Per le opere valide e commerciabili no.
Quali sono i punti forti delle autrici italiane di Paranormal Romance o Urban Fantasy? Io penso che le autrici italiane siano molto attente ai dettagli, a dettagli semplici che però portano a risvolti inaspettati. Potrei portarti come esempio due nostri libri: “L’imbroglio dell’anima” di Debora De Lorenzi e “Il cuore insanguinato” di Pamela Boiocchi. Sono due libri che tu quando li leggi pensi “ah, ok, ho capito tutta la storia” e poi…zak! Sorpresa dell’ultimo minuto…

Il cuore insanguinato” di Pamela Boiocchi Isola di Saint-Christophe, XVII secolo. La giovane e coraggiosa Isabelle, figlia illegittima di un pirata e dell’ormai defunta lady Justine Ravenau, gestisce con la sua domestica Marjorie una locanda, “ cuore insanguinato”, meta privilegiata di pirati e criminali. Con un pugnale nascosto sotto la gonna e una straordinaria forza interiore, Isabelle è in grado di vivere e di essere felice in un’isola così pericolosa; tuttavia, la sua quiete viene improvvisamente spezzata dall’arrivo dell’Oblivion, nave inglese comandata da lord Taylor Harriss Moore, l’uomo che sua madre aveva tradito innamorandosi del pirata e dando alla luce proprio lei, Isabelle. L’uomo propone alla giovane di allontanarsi da Saint-Christophe e di vivere a St. James of the Plain con lui. Isabelle accetta, e un nuovo mondo si apre dinanzi ai suoi occhi: abiti lussuosi, gioielli, feste. Tuttavia, la giovane donna sarà presto costretta a fronteggiare l’ipocrisia dell’alta società, che sa essere anche più pericolosa di un’isola abitata da pirati. Intanto, una guerra si profila all’orizzonte: l’isola nella quale è cresciuta e “Il cuore insanguinato” sono in pericolo. Sarà l’aiuto del misterioso e affascinante Tristan Storm a riportarla a Saint-Christophe per tentare di salvare ciò che ama e, soprattutto, a farle scoprire la passione. Un romanzo che ha il sapore antico dei più grandi libri d’avventure, e il fascino di una scrittura che sa parlare dritto al cuore con sensualità ed eleganza.
Hai qualche progetto in vista per il futuro? Di progetti in corso ce ne sono tanti: mandare avanti i miei autori, scoprire nuovi talenti, pubblicare all’estero e alcuni concorsi letterari a cui sto lavorando da un po’. Ti vorrei segnalare uno dei tanti progetti in corso che è “Condividi un’emozione: diffondiamo il piacere della lettura”, per saperne di più potete sbirciare questo link: https://www.facebook.com/notes/butterfly-edizioni/condividi-unemozione-diffondiamo-il-piacere-della-lettura/329579250432355 e lasciarci la vostra emozione 🙂
Poi ovviamente anche poter continuare il mio programma in radio “Carezze d’inchiostro” che va in onda tutti i lunedi dalle 15 alle 16 su http://www.c-radio.it Anche questa si sta rivelando una bella esperienza! Vorrei avere il tempo anche per scrivere nuovi romanzi… vedremo!;-)
Come editor cosa ti senti di consigliare agli scrittori emergenti? Ecco le mie pillole: leggere, leggere, leggere. Determinazione, passione e… non arrendersi mai!

Annunci

Un commento su “La mia intervista a “Argeta Brozi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...