La recensione di “Terra di nessuno” di Vittoria Corella by Evelyn Storm

Terra-di-nessuno-225x300
Titolo: Terra di nessuno
Autrice: Vittoria Corella
Casa editrice: La mela avvelenata
Numero pagine: 16
Trama: Prima del 1989 c’erano due Berlino e due Germanie. Questa è una storia d’amore tagliata a metà dal più terribile dei Muri. Ed è anche la storia di qualcuno che un giorno ha smesso di avere paura.
Recensione: Un racconto toccante e scioccante, che ci racconta una realtà scomoda, odiosa, ma capitata, quella del Muro di Berlino. Nel dettaglio, Stefan appartiene alla Volkspolizei della Germania dellʼEst, fa bene il suo lavoro e sa cosa è giusto e cosa sbagliato, nonostante debba eseguire gli ordini e impedire a chiunque dallʼEst o dallʼOvest di attraversare il Muro. Pena la morte. Ma rimane colpito dalle poesie di due amanti che, divisi da quello stesso Muro, ogni sera si confessano il proprio amore. Finché uno dei due non si presenterà…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...