Colline in cenere di Piercarlo Rizza

Ciao a tutti, oggi vi parlo di Piercarlo Rizza e del suo libro “Colline in cenere”.
Cover
Titolo: Colline in cenere
Autore: Piercarlo Rizza
Di cosa si tratta: E’ un e-book di 53 pagine compreso di illustrazioni a colori realizzate dallo stesso Piercarlo Rizza
Genere: Horror Psicologico (ma niente zombi, vampiri, streghe, maghi, mostri)
Distribuito su Amazon
Prezzo: 0,89 centesimi
Scritto in Prima persona
Trama: Il protagonista è Henry Becker: cinico, sessista, morfinomane, mentalmente fragile ma importante fisico teorico. La storia è divisa in tre parti e raccontata attraverso gli occhi e le parole del protagonista. Il “Prima dell’Apocalisse”, una sorta di biografia anche ironica e sarcastica del personaggio, che innesca la seconda parte, quella “dell’Apocalisse” riguardante di più la fantascienza apocalittica e infine la terza parte, denominata ”Incubus”, che è Horror psicologica. Il protagonista attraverserà questa storia surreale fatta di distruzione, sesso, perversioni, cenere, sarcasmo, paranoia.
Link di acquisto: http://www.amazon.it/COLLINE-IN-CENERE-Italian-Edition-ebook/dp/B00IX400SM
Altre notizie particolari: Non ci sono luoghi precisi in cui si svolge la storia, sono “non luoghi”, ossia quei posti che potrebbero essere ovunque. Anche il protagonista dal punto di vista estetico non è descritto, lasciando libertà al lettore di costruirselo come vuole. Ci sono descritte scene che alcuni potrebbero considerare un po’ forti, come una scena di necrofilia o lo stupro di una suora. Il linguaggio alle volte è esplicito. Il mondo descritto rispecchia il protagonista che quindi lo descrive in maniera sessista e cinica e cambia con i toni della storia, prima più “luminoso” poi sempre più dark finché non si trasforma in una specie di purgatorio. Un personaggio importante è Uznemiri (in Croato significa più o meno “il tribolatore”) che incarna la coscienza repressa del protagonista, è sadico e violento e appartiene alla parte denominata “Incubus” della storia. Lo scopo che mi sono prefisso è quello di lasciare alla fine il lettore confuso e di scrivere una storia omaggio al surrealismo.

Annunci

7 commenti su “Colline in cenere di Piercarlo Rizza

  1. Pingback: LIBRI: VI PRESENTO “COLLINE IN CENERE” | Il Blog di Piercarlo Rizza

  2. Pingback: Recensione: Il Cappotto della Macellaia | Il Blog di Piercarlo Rizza

  3. It is rare for me to uncover something on the web thats as entertaining and intriguing as what you have got here. Your page is sweet, your graphics are great, and whats much more, you use source that are relevant to what youre saying. That you are undoubtedly one in a million, well done! dabgeaccgdda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...