La mia recensione al libro “Tralci della stessa vite” di Gloria Pigino Verdi

Una nuova recensione al libro “Tralci della stessa vite” dell’autrice Gloria Pigino Verdi.
51UtyeAoWnL__SX373_BO1,204,203,200_
La prima cosa che ho apprezzato di questa storia è stata la scrittura fluida, senza inflessioni, senza errori e virgole fuori luogo. Le descrizioni sono precise, dettagliate, altamente visive, perché permettono una “visualizzazione” mentale delle scene che via via si susseguono. Soprattutto quelle sul Piemonte, ciò significa uno studio e una conoscenza precisa dell’argomento trattato. Ovviamente anche la storia mi è piaciuta molto, specie perché narrata in prima persona dalla protagonista Matilde. Attraverso di lei il lettore non è lasciato solo a immaginarsi chissà cosa, perché tutto è spiegato in modo minuzioso. Matilde ha alle spalle un passato doloroso: un attentato si è portato via la sua famiglia. Ha solo la nonna. A cui poi sono seguite delle delusioni amorose che l’hanno spinta a trasferirsi in Inghilterra per inseguire un sogno, ma che in seguito all’ennesimo dolore hanno riportato “i suoi passi” di nuovo in Italia, dall’amore di una vita. Eppure il destino, anche questa volta, ha in serbo una sorpresa amara. Il libro è intenso, dolce, romantico, delicato, tormentato e… non è finito. La porta è aperta per una nuova futura storia che vedrà Matilde alle prese con delle scelte da fare. Avrà sempre nel cuore il “suo” Edoardo? Chi lo sa. Lo consiglio.
http://www.amazon.it/review/R3E4Q3988Q62PV/ref=cm_cr_dp_title?ie=UTF8&ASIN=B016EEHW9W&channel=detail-glance&nodeID=818937031&store=digital-text

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...